Torna all’anfiteatro romano di Castelleone di Suasa il festival “InSuasa2020”

Torna all’anfiteatro romano di Castelleone di Suasa il festival “InSuasa2020”

CASTELLEONE DI SUASA – Anche quest’anno l’anfiteatro di Suasa sarà uno dei luoghi scelti da AMAT – circuito multidisciplinare di teatro, musica, danza e circo delle Marche – per ospitare la ventiduesima edizione TAU – teatri antichi uniti – una rassegna teatrale di ventinove appuntamenti distribuiti in quindici splendidi siti archeologici delle Marche.

Una commistione tra teatro classico e archeologia che ogni anno richiama numerosi spettatori, attratti dalle importanti compagnie, dagli spettacoli e anche dai luoghi suggestivi che fanno da cornice, tra cui l’incantevole anfiteatro di Suasa.

Immerso nel verde delle colline marchigiane, l’anfiteatro di Suasa è uno dei più grandi delle Marche, ed ospiterà quattro serate raccolte nel festival “InSuasa”, giunto ormai alla IV edizione, sotto la direzione artistica di Filippo Mantoni e Michele Nardi, organizzato dal Comune di Castelleone di Suasa e il Centro Teatrale Senigalliese.

Si comincia il 29 luglio con “Odisseo” di Luca Violini, un intenso spettacolo di radioteatro che reinterpreta il capolavoro omerico, per poi proseguire il 30 luglio con “Standup Tragedy – Iliade e dintorni” con Stefano Tosoni e Stefano De Bernardin, che faranno rivivere, tra il serio e il faceto, i grandi miti classici.

Il 31 luglio salirà sul palco Cesare Catà, filosofo e attore, con il monologo “Sono single perché l’universo è un’aporia ontologica”, uno spettacolo dai mille volti in cui si intrecciano filosofia e cabaret, dedicato all’uomo single contemporaneo che riflette in modo tragicomico sulla sua situazione confrontandola  con i grandi eroi classici.

L’ultima delle quattro serate sarà il 1 agosto con “Assenza. OrfeoEuridice” interpretato da Francesca Berardi e Filippo Mantoni che indagano i temi del vuoto e della perdita, in una performance ricca di pathos.

Gli spettacoli avranno inizio alle ore 21.30, ma prima ci si potrà immergere ancora di più nell’atmosfera antica andando a visitare il Parco Archeologico della città romana di Suasa, adiacente all’anfiteatro, con possibilità di visita guidata presso la Domus dei Coiedii e il tutto compreso nel prezzo del biglietto. Le visite saranno effettuate alle ore 19.30 e 20.00 in gruppi di 10 persone rispettando tutte le norme anti-Covid.

Il costo del biglietto è di 10 euro intero, 8 euro ridotto (soci CTS, under 18 e over 65) e abbonamento 32/24 euro. I biglietti dovranno essere acquistati on line su www.vivaticket.com. Per maggiori informazioni visitare il sito www.amatmarche.net, o chiamare il numero 0712072439

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: