La sanità ai tempi della pandemia, lunedì a Mondavio incontro con Fabrizio Volpini

La sanità ai tempi della pandemia, lunedì a Mondavio incontro con Fabrizio Volpini

MONDAVIO – La pandemia ha ferito le nostre città. Si è abbattuta su di noi cambiando la vita di tutti. Sappiamo cosa ha significato, ora l’incognita è capire come ci cambierà. Perché la sfida che abbiamo davanti non ha precedenti: non si tratta di una crisi momentanea. Di sicuro dovremo convivere per molti mesi con il virus, restare distanziati e pagare un prezzo pesante.

Ma non possiamo arrenderci, anzi. Il Covid ha dimostrato quanta forza sappiano esprimere le nostre comunità: ha fatto emergere solidarietà ed energie che non vanno disperse.

Dobbiamo certamente continuare a essere prudenti, ma possiamo anche cominciare a guardare avanti, a leggere il caos che ci troviamo di fronte.

E in questo momento la ripartenza si scontra con problemi vecchi e nuovi.

“Il Gruppo Fuoritempo – si legge in una nota – ha pensato di offrire un’occasione di conoscenza e di confronto affrontando tutte le realtà che questa pandemia ha coinvolto: sanità, politica, economia, democrazia, scuola, società e ambiente.  Un percorso intitolato “Il mondo che sarà”.

“Il terzo appuntamento della rassegna sarà lunedì 20 luglio alle ore 21,15 a Mondavio, al chiostro francescano. Tratteremo il tema della SANITA’ con Fabrizio Volpini (nella foto), presidente della commissione salute della Regione Marche.

Titolo della serata sarà “La sanità ai tempi della pandemia”.

L’iniziativa è organizzata con il patrocinio gratuito dell’Amministrazione comunale di Mondavio.

“Il virus ci ha costretto a ripensare mille cose, a mutarne e riconfigurarne altrettante, ma se c’è una cosa che esce rafforzata da ogni crisi è la percezione delle vere necessità. E la sete di informazione nella ricerca del bene comune è una di queste”.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: