Pusher in fuga lancia la droga dall’auto: bloccato e arrestato dai carabinieri

Pusher in fuga lancia la droga dall’auto: bloccato e arrestato dai carabinieri

SENIGALLIA – Ieri sera i carabinieri della Compagnia di Senigallia hanno arrestato un giovane – un trentunenne residente ad Arcevia -, per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

L’attività antidroga è iniziata nel pomeriggio, quando i militari hanno effettuato un servizio di osservazione sul lungomare di Senigallia. Dopo aver notato alcuni movimenti sospetti, hanno deciso di fermare una Ford Puma per sottoporla a controllo.

Si sono quindi collocati con l’auto di servizio in modo tale da intercettare e fermare il veicolo sospetto, ma l’uomo che era a bordo, alla vista dei militari, invece di interrompere la marcia, ha effettuato una manovra repentina per sottrarsi al controllo, dandosi alla fuga tra le auto in transito. E’ iniziato quindi un inseguimento, che si è concluso poco dopo, quando la Ford Puma è stata bloccata lungo la Statale16 Nord.

Durante la fuga l’uomo che guidava ha cercato di disfarsi di qualcosa che illecitamente deteneva, gettandola dal finestrino dell’auto. Quel gesto però non è sfuggito agli occhi dei militari, che poco dopo hanno ritrovato, al margine della carreggiata, due involucri in cellophane, che contenevano circa 30 grammi di cocaina. Una volta bloccato l’uomo alla guida, è stato identificato, ed è risultato essere una 31enne residente ad Arcevia, ma attualmente domiciliato a Senigallia.

I carabinieri hanno effettuato una perquisizione anche presso il suo domicilio e presso il luogo di lavoro.

A casa hanno trovato 10 grammi di mannitolo, sostanza utilizzata per tagliare lo stupefacente. Nel suo armadietto personale, nel luogo in cui lavora, hanno trovato una bilancia elettronica ed il materiale da confezionamento. Al termine delle attività il giovane è stato dichiarato in arresto per il reato di detenzione di droga ai fini di spaccio, e sottoposto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione di Senigallia.

Questa mattina si è svolta l’udienza di convalida, al termine della quale il Giudice del Tribunale di Ancona ha disposto gli arresti domiciliari presso la residenza di Arcevia.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: