Sabato 25 e domenica 26 la prima nazionale dello spettacolo “Di Mare e di vento” di Neri Marcorè

Sabato 25 e domenica 26 la prima nazionale dello spettacolo “Di Mare e di vento” di Neri Marcorè

SENIGALLIA – Dopo la lunga chiusura imposta dall’emergenza Covid, la magia dello spettacolo dal vivo torna protagonista dell’estate di Senigallia con la prima nazionale del nuovo spettacolo di Neri Marcorè, “Di mare e di vento – Viaggio nella musica di Gianmaria Testa”. L’appuntamento è per sabato 25 e domenica 26 luglio, alle ore 21.30.

Uno scenario urbano di grande suggestione e bellezza come quello di Piazza Garibaldi, concepito appositamente per rispettare tutti i protocolli di sicurezza vigenti per il distanziamento sociale, farà da cornice all’attesissimo debutto, previsto a Senigallia già lo scorso marzo.

Il poliedrico artista, reduce dai successi in tv ne “Gli stati generali”, in teatro con “Tango del calcio di rigore”, e in radio con “Radio2 Social Club” ha scelto le sue Marche per il debutto di questo nuovo spettacolo, che segue le tracce del libro “Da questa parte del mare” di Gianmaria Testa.

Neri Marcorè (voce e chitarra) ci accompagna in questo viaggio con il rispetto e l’eleganza che ha contraddistinto i suoi precedenti lavori di musica e parole sull’opera di Gaber e di De Andrè, con lui, sul palco, Stefano Cabrera al violoncello e Domenico Mariorenzi al pianoforte e alla chitarra.

“Da questa parte del mare” è il libro della vita di Gianmaria Testa, uscito postumo nel 2017, che racconta le storie, le suggestioni e le situazioni che hanno portato alle composizioni dell’album omonimo del 2006. Il racconto dei grandi movimenti di popolo degli ultimi decenni, delle radici e della loro importanza suggerisce una riflessione di sicura attualità sulle ragioni del partire e attraversare deserti e mari, sul senso di sradicamento e smarrimento che accompagna ogni abbandono della propria terra.

Il cartellone della stagione concertistica, organizzata da Ente Concerti Pesaro e Comune di Senigallia, comprende altri due concerti:

Federico Mondelci & String Quintet  in “Latino Mediterraneo” (domenica 12 luglio, ore 21.30), proporranno un repertorio molto vario di brani di Duke Ellington, George Gershwin, Leonard Bernstein e poi ancora musica del Premio Nobel Luigi Piovani, Michel Nyman e infine un omaggio a Ennio Morricone con due melodie celeberrime da “Mission” e “C’Era Una volta il West”. Il programma si chiuderà con tanghi e milonghe di Astor Piazzolla. Per l’occasione Mondelci sarà accompagnato da un prestigioso quintetto d’archi composto da  Simone Grizi e Chiara Di Bert violini, Silvia Vannucci viola, Alessandro Culiani  violoncello, Massimo Gambini contrabbasso.

Una serata molto emozionante sarà quella di domenica 9 agosto ore 21.00, durante la quale tre prestigiosi artisti, Dante Milozzi primo flauto dell’Orchestra nazionale della RAI, Susanna Bertuccioli prima arpa del Maggio Musicale Fiorentino e l’attrice Lucia Ferrati, proporranno un viaggio straordinario tra musiche di rara bellezza e testi poetici. Lo spettacolo ha come titolo La Voce della Conchiglia e comprende musiche di I. Albéniz, J. S. Bach, B. Britten,  J.M Damase, C. Debussy, M. Ravel e letture da testi poetici di Luis Sepúlveda.

Tutte le informazioni su: www.feelsenigallia.it

I biglietti sono già in vendita su vivaticket.it con la possibilità di trasformare gli eventuali voucher in biglietto direttamente dal sito.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: