Massimo Bello: “Le frazioni peculiarità insostituibili di Senigallia”

Massimo Bello: “Le frazioni peculiarità insostituibili di Senigallia”

Per l’esponente di Fratelli d’Italia “sono parte integrante della città. Servono interventi di ordinaria amministrazione per pulizia, decoro e sicurezza”

SENIGALLIA – “Le frazioni di Senigallia sono una parte fondamentale del territorio comunale. Quindi vanno valorizzate e curate quale parte integrante di un vasto territorio, che dalla costa raggiunge l’entroterra. Un insieme di specificità territoriali, che disegnano il panorama di una città dai mille colori.”

Lo sostiene Massimo Bello, candidato alla carica di consigliere comunale nella Lista di fratelli d’Italia, a proposito dell’impegno del partito di Giorgia Meloni e del candidato a sindaco della coalizione di centrodestra, Massimo Olivetti, nella valorizzazione delle frazioni senigalliesi.

“Programmeremo interventi periodici e puntuali su tutte le frazioni del territorio di Senigallia – dicono Massimo Bello e Massimo Olivetti – sia sotto il profilo della pulizia e del decoro che sotto l’aspetto della sicurezza (strade e marciapiedi).”

Importante e fondamentale l’implementazione di alcuni servizi, tra i quali l’estensione delle infrastrutture di telecomunicazione su tutto il territorio comunale, con particolare attenzione alle frazioni, per renderle connesse con il resto del territorio. “In proposito – aggiungono Bello e Olivetti – promuoveremo nei confronti della Regione Marche interventi e progetti, finanziati dai fondi della UE (FESR e programmi diretti o tematici), per estendere alle famiglie ed alle imprese, a tutti, una rete che permetta di velocizzare i servizi informatici, oltre a garantire che, nelle frazioni, permangano tutti i servizi essenziali e quelli collegati con il centro della città.”.

“Ovviamente, promettere tutto è impossibile perché è necessario essere realisti e pratici. Non si tratta – concludono Massimo Bello e Massimo Olivetti – di interventi a pioggia, ma di operare in modalità di ordinaria amministrazione, di prevedere qualche intervento straordinario e, soprattutto, di un’attenzione particolare alle esigenze di parti significative dell’intera città. Non è più pensabile di considerare le frazioni spazi di serie B.”

Nella foto: Massimo Bello con l’on. Roberta Angelilli, già Vice Presidente del Parlamento europeo

 

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: