Massimo Olivetti: “Il progetto di via delle Mimose va condiviso con i cittadini”

Massimo Olivetti: “Il progetto di via delle Mimose va condiviso con i cittadini”

di MASSIMO OLIVETTI*

SENIGALLIA – Il progetto di via delle Mimose e la tutela del verde pubblico devono essere condivisi con i cittadini. La vicenda dell’area di via delle Mimose è l’ultimo esempio della mancanza di condivisione da parte dell’amministrazione Mangialardi nei confronti dei cittadini. Tanto che i residenti hanno costituito l’ennesimo Comitato.

Da otto anni la scuola di via delle Mimose è chiusa ed inutilizzata. Grave che il Comune in questi anni non sia stato in grado di trovare una destinazione dell’area, salvaguardando anche i molti alberi presenti. In una zona densamente abitata come le Saline è importante garantire la presenza di un polmone verde come lo è oggi quella zona: prevedere l’abbattimento degli alberi, magari con parziale sostituzione con alberi più piccoli è sbagliato.

Per tutelare il patrimonio del verde pubblico, di fondamentale importanza per i molteplici benefici che apporta, dalla riduzione dell’inquinamento alla riduzione delle temperature estive, occorre una seria pianificazione nella sua gestione: dove l’abbattimento è l’unica soluzione, la sostituzione deve avvenire nella stessa zona, con esemplari di pari grandezza.

Senigallia, grazie all’azione di alcune realtà cittadine associative, si è dotata del “Piano Strutturale del Verde” dalle intenzioni nobili: ovvero “dotare la città’ di Senigallia di un sistema strutturato e coerente di progettazione e gestione degli spazi verdi, urbani e non, applicabile a tutto il territorio. Tale sistema si attua attraverso una serie di procedure, schematizzate fino al disegno esecutivo, che forniscono un supporto progettuale ed esempi concreti sulle modalità di trattamento del suolo, a seconda del contesto in cui si opera. Belle parole, rimaste molto spesso sulla carta.

La nostra strategia sulla questione è garantire a Senigallia un verde di qualità, nel rispetto degli spazi e sicurezza dei cittadini, provvedendo dove necessario alla sostituzione delle piante, interpellando i residenti interessati mano a mano dall’intervento. Abbiamo come obiettivi quelli di mantenere lo stesso livello di verde, nel senso di copertura d’ombra, difesa dall’inquinamento, risparmio energetico ed anche aspetto estetico. Fondamentale al riguardo è garantire una corretta manutenzione di tutto il verde pubblico. Questo è quanto abbiamo in mente per rilanciare Senigallia e la realizzazione di questa “rivoluzione” nella gestione del verde rappresenta una priorità per le future generazioni.

*Candidato sindaco – Senigallia

Nella foto: l’ex scuola di via delle Mimose

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: