Glauco Simonetti: “Intercettare investimenti privati per intervenire sugli impianti sportivi in degrado”

Glauco Simonetti: “Intercettare investimenti privati per intervenire sugli impianti sportivi in degrado”

di Glauco Simonetti*

SENIGALLIA – In questi giorni sono molte le prese di posizione sulle questioni inerenti le attività sportive, gli impianti comunali e la gestione amministrativa degli stessi. Come candidato indipendente nella lista “Diritti al Futuro”, che sostiene il Sindaco Fabrizio Volpini vorrei esprimere il mio pensiero a riguardo.

Risulta ormai chiaro che la gestione degli impianti sportivi e/o ricreativi a Senigallia comporti un’attenzione particolare da parte dell’ente comunale, che dovrà continuare ad essere attento, sensibile e competente nel governare la complessità di questo ambito con efficacia ed efficienza.

Le difficoltà emerse nella gestione di questo servizio potrebbero essere equiparate a quelle che si sono registrate anche in altri ambiti di gestione della cosa pubblica nella vita sociale di Senigallia, dovute anche e soprattuttoda cause impreviste e straordinarie dell’ultimo periodo, come il caso dell’emergenza sanitaria, che stiamo vivendo.

Partendo da questa breve analisi, come lista di Diritti al Futuro, ci siamo adoperati per inserire nel programma di coalizione del Centrosinistra un’attenzione particolare da riservare al settore dello sport in particolare e del welfare ancora più in generale, che dovrà avere come fine ultimo il “benessere dei cittadini” come uno degli strumenti a disposizione il potenziamento e il consolidamento delle attività ludiche, sportive, ricreative. Sarà necessario in questo senso accentuare la collaborazione tra pubblico e privato, che dovrà basarsi sulla presenza di persone qualificate appassionate e particolarmente sensibili. Un ulteriore aspetto da sottolineare sarà quello di avere da parte del Comune una posizione super partes rispetto alle diverse associazioni ed un atteggiamento equo rispetto a tutta la comunità locale.

Pur apprezzando quanto di buono è stato fatto nell’ultimo decennio, c’è necessità di entrare in una logica del miglioramento continuo. E’evidente che “migliorare” è un verbo che ha bisogno di un prerequisito essenziale: “Trovare le risorse economiche”.

Da questo punto di vista occorrerà, a nostro modo di vedere, che l’amministrazione comunale si faccia promotrice nell’intercettare investimenti economici privati (attraverso le ben note procedure di finanza di progetto) finalizzati ad intervenire su impianti oggi in degrado e non utilizzati (ad esempio come quello del Ponterosso o di alcuni impianti sportivi pubblici di quartiere) o destinati alla promozione della sicurezza e della manutenzione dei molti impianti oggi a disposizione di migliaia di atleti giovani e meno giovani. Se sarò eletto in consiglio comunale mi adopererò in questo senso e questa riflessione sarà elemento prioritario della mia azione in campo istituzionale.

*Candidato al Consiglio comunale nella lista Diritti al Futuro – Senigallia

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: