Molinelli incontra Acquaroli: sul tavolo i principali problemi di Senigallia

Molinelli incontra Acquaroli: sul tavolo i principali problemi di Senigallia

SENIGALLIA – Domani sera (venerdì 4 settembre) l’on.le Francesco Acquaroli incontrerà il candidato sindaco di Senigallia, Paolo Molinelli.

L’incontro avrà luogo, alle ore 21, nella Sala del Consiglio comunale.

“Ho deciso di candidarmi – afferma Molinelli – unicamente per offrire una discontinutià politica alla nostra città, convinto che solamente persone e forze politiche diverse potranno attuare quell’effettivo rinnovamento nelle scelte gestionali di cui Senigallia ha così tanto bisogno.

“Sono felice di annunciare la presenza, all’incontro con l’on.le Francesco Acquaroli, dei rappresentanti dei Comitati Cittadini e dell’avv. Corrado Canafoglia, candidato al Consiglio regionale nella Lista Civica ‘Civitas Civici’.

“Le corrispondenze programmatiche unite alle storie personali e professionali dei partecipanti, mi portano a ritenere che l’unico possibile cambiamento in Città ed in Regione passi proprio dalle Liste Civiche e dal coinvolgimento dei Comitati Cittadini e dell’impegno civico.

In mattinata Paolo Molinelli aveva invitato il candidato alla Presidenza della Regione Marche Francesco Acquaroli ad un incontro per chiedergli se è disposto ad assumere l’impegno ufficiale di realizzare le sottoindicate tematiche del programma elettorale delle due Liste Civiche ‘Noi Cittadini’ e ‘Senigallia Bene Comune’.

“L’unica motivazione della mia candidatura a Sindaco di Senigallia è la discontinuità con la politica del centrosinistra sulla base del semplice principio che solamente persone e forze politiche diverse potranno attuare quell’effettivo rinnovamento nelle scelte gestionali di cui la nostra Città ha così tanto bisogno: la richiesta al candidato in Regione Francesco Acquaroli va in questa direzione, rafforzata dalle interessanti novità che nel campo del centrodestra regionale ha finalmente portato la candidatura di Corrado Canafoglia, anche lui impegnato in un’azione di cambiamento con una Lista Civica.

“Tante similitudini e corrispondenze programmatiche, oltre alle storie personali dei candidati, mi portano a ritenere che l’unico possibile cambiamento in Città ed in Regione passi proprio dalle Liste Civiche e dal coinvolgimento dei Comitati Cittadini e dell’impegno civico.

1)SANITA’: riportare l’Ospedale di Senigallia alle condizioni precedenti l’attuale ridimensionamento (DEA di 1° livello), stabilite dal “Decreto Balduzzi” (Legge 08.11.2012 nr. 189, che ha rimodulato gli Ospedali riducendone di fatto reparti e posti letto). Approvazione della convenzione da parte della Regione Marche e dell’ASUR con la “Cooperativa Sanitaria Comunale”, prevista dal programma delle due Liste Civiche, quale unica modalità concreta e fattibile per la riduzione delle liste di attesa, che sono ad un livello inaccettabile per un Paese civile come l’Italia, e ciò per tutti i Comuni della Vallata del Misa e del Nevola, i cui Cittadini rientrano nel bacino di utenza del nostro Ospedale;

2)FIUME: condivisione della progettualità delle nostre due Liste Civiche, già presentata pubblicamente il 30 ottobre 2015 all’Auditorium San Rocco, di portare il fiume ad un livello di deflusso delle acque e delle piene superiore a quello esistente prima della realizzazione del nuovo porto (4 metri di fondale alla foce, 3 metri alla terza darsena e 2 metri fino al vecchio lavatoio, da mantenere nel tempo tramite escavazioni periodiche). Rifacimento dei quattro ponti cittadini, tutti a campata unica ed a via inferiore così da incrementare sensibilmente il deflusso delle acque. Rivisitazione del progetto relativo alla vasca di laminazione di Brugnetto per adeguarlo alla nuova capacità di deflusso cittadino e stoccare così solo le piene di carattere eccezionale e non quelle “ordinarie” come avverrebbe in base all’attuale progetto, evitando così di creare le previste pericolose modifiche alla sezione del letto del fiume e agli argini a Bettolelle. Il rifacimento dei ponti comporterà anche il miglioramento della viabilità cittadina che soffre di molte incongruenze da troppi anni;

3)SCUOLE: impegno formale della Regione Marche di mettere a norma dal punto di vista antisismico tutti gli Istituti Scolastici di competenza della Provincia e ciò parallelamente alla volontà delle due Liste Civiche di provvedere analogamente per tutti gli Istituti Scolastici Comunali, avendo particolare attenzione alla creazione dei necessari percorsi di accesso per le persone disabili;

4)TRASPARENZA: condivisione dell’esigenza di rendere l’Amministrazione Regionale sempre più aperta e trasparente e capace di intrattenere un rapporto diretto e continuo con il Comune;

5)DISABILITA’: impegno formale della Regione Marche nell’abbattimento delle barriere architettoniche, nella individuazione di percorsi sanitari e sociali integrati ed innovativi, nel rendere maggiormente fruibili le strutture sportive, nel favorire la nascita di centri diurni e nell’offrire sostegno all’assistenza domiciliare nella giusta ottica del “durante” e del “dopo di noi”.

Nell’occasione l’avvocato Corrado Canafoglia incontrerà le liste Civiche “Senigallia Bene Comune” e “Noi Cittadini”, che hanno fatto richiesta di confrontarsi in vista delle prossime elezioni regionali.

“All’incontro – sottolinea l’avvocato Canafoglia – saranno presenti anche i rappresentanti di vari Comitati cittadini, che da tempo si occupano di tematiche estremamente sentite in Città e che si sono contrapposti in questi anni a scelte amministrative – politiche calate dall’alto senza condividerle con i cittadini,  anzi causando loro disagi o addirittura contenziosi giudiziari.

“Siamo stanchi di dover costituire comitati per fronteggiare una politica sorda alle istanze della popolazione e  che non risolve i problemi, anzi li crea .

“E’ per questo che abbiamo accettato di buon grado l’invito per ascoltare i nostri concittadini, confrontarci con loro e raccogliere le loro istanze da portare in Regione.

“L’incontro – afferma sempre Corrado Canafoglia – è aperto alla cittadinanza ed a tutte le forze politiche locali, che si contrappongono al sistema che governa da decenni la nostra Città e la nostra Regione, consapevoli che solo un “fronte comune”  permetterà un vero cambiamento”.

 

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: