Molinelli a Montignano: “Le frazioni vanno curate e non ricordate solo in campagna elettorale”

Molinelli a Montignano: “Le frazioni vanno curate e non ricordate solo in campagna elettorale”

SENIGALLIA – Discreta affluenza di pubblico anche per l’incontro del candidato sindaco Paolo Molinelli con gli abitanti di Montignano. Anche questa frazione, fra le più lontane del nostro territorio è alle prese con diversi problemi mai risolti salvo, come dice un residente, la parvenza di una risoluzione.
“Ovvero: lo scorso luglio e quindi, guarda caso, in vista di queste elezioni, sono iniziati i lavori del parcheggio in centro paese… e se ne parlava da anni! Lavori – si legge in una nota – tra l’altro continuamente interrotti tanto da rendere inutilizzabili i 40 preziosi posti auto davanti alle Poste per tutta l’estate.
Idem per lo storico muro di cinta dei giardini Ferrer, transennato da tempo immemorabile e che richiederebbe una ristrutturazione adeguata e non soltanto un restyling superficiale.
“Tutto il verde della piccola frazione è lasciato all’incuria e la proposta di Molinelli è quella di riportare questi lavori all’interno delle competenze comunali, ovvero in gestione diretta. Ora il Comune dispone di pochi giardinieri e poco altro, tutto è affidato ad appalti esterni, con evidenti difficoltà e risultati non soddisfacenti.
“Noi invece vogliamo gestire direttamente “casa nostra”, i nostri territori.
Gestire la città come casa nostra o la nostra azienda: quando vengono maestranze a farci dei lavori in casa noi li controlliamo, li indirizziamo. Così dev’essere per la cosa pubblica. Individuare specifiche professionalità da gestire direttamente. La gestione diretta consentirebbe tra l’altro un notevolissimo risparmio economico.
“Eliminare il degrado diffuso ovunque, anche al cimitero, questo chiedono gli abitanti di Montignano. Il cimitero- si legge sempre nella nota – gestito con le stesse logiche è stato lasciato aperto per lungo tempo anche di notte, l’erba mai tagliata, incuria anche nel luogo dove riposano i nostri cari.
Sentito anche il problema dei trasporti: solo pochi pullman al giorno che collegano con Senigallia: senza macchina non ci si muove, non si arriva in città dove poi ricomincerebbe la ricerca spasmodica di un parcheggio.
“Problema parcheggi che l’attuale Amministrazione vorrebbe risolvere con il “mostro” del Seminario. E’ stata sbancata una collina per costruire un bruttissimo parcheggio che sarà di difficilissima utilizzazione. Chi potrà in quella posizione? Non il disabile, non l’anziano, non la mamma col passeggino.
“Rischiamo di sopprimere la nostra storia – si legge sempre nel comunicato della coalizione di Molinelli – perché ogni frazione ha la sua bellissima, particolarissima storia e per tali motivazioni ogni frazione va curata e non ricordata solamente ad ogni campagna elettorale”.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: