Ambiente e disastri, incontro con Francesco Giubilei

Ambiente e disastri, incontro con Francesco Giubilei

Martedì pomeriggio sono previsti anche interventi di Carlo Ciccioli, Milva Magnani, Massimo Bello e Ilaria Bizzarri

SENIGALLIA – L’occasione è quella di presentare l’ultimo lavoro letterario di Francesco Giubilei, giornalista e scrittore, presidente dell’Associazione culturale e politica “Nazione Futura” e presidente della “Fondazione Tatarella”, l’ideatore e tra i fondatori di Alleanza Nazionale, ma anche per parlare di ambiente e di disastri ambientali nella città di Mangialardi e di Volpini.

Per martedì, 15 settembre, a Senigallia, alle ore 18 nei locali del Bar Priscilla in piazza Saffi, il partito di Giorgia Meloni organizza, infatti, un’iniziativa per confrontarsi su ambiente e politiche ambientali con l’autore del libro dal titolo “Conservare la Natura”, alla presenza di Carlo CICCIOLI e Milva MAGNANI, candidati di Fratelli d’Italia, alla carica di consigliere regionale con Francesco Acquaroli presidente, e di Massimo BELLO e Ilaria BIZZARRI, candidati di Fratelli d’Italia alla carica di consigliere comunale con Olivetti sindaco.

“A Senigallia, le amministrazioni Mangialardi e Angeloni – afferma Carlo Ciccioli, già parlamentare e consigliere regionale delle Marche – hanno fatto mancare un’attenta e puntuale manutenzione degli argini e del letto del fiume. Una mancata manutenzione, ordinaria e straordinaria, che ha determinato, nel tempo, un impoverimento strutturale e di tenuta del fiume Misa, provocando danni gravi all’economia e al patrimonio pubblico e privato, come accaduto nell’ultima alluvione del 2014”.

“Perché l’ambiente non è un tema esclusivo e di proprietà della sinistra. L’ambiente è di tutti, ma anche un tema caro alla destra e ai conservatori, da sempre”, chiarisce Massimo Bello.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: