Con “Ricordi” di Severino Sanseverinati rievocati i momenti del passaggio del fronte a Senigallia

Con “Ricordi” di Severino Sanseverinati rievocati i momenti del passaggio del fronte a Senigallia

di DOMENICO PERGOLESI

SENIGALLIA – Fra le scarse iniziative che ci ha offerto questa estate dominata dalla pandemia di particolare evidenza la presentazione del libro “Ricordi” di Severino Sanseverinati al teatro La Fenice. Dopo la lettura di alcuni brani fatta dal sempre bravo e attivissimo Mauro Pierfederici il pubblico dei presenti più anziani si è trovato a rivivere quei drammatici momenti.

Scritto in un italiano perfetto, stampato a Senigallia, rievoca fatti e momenti del passaggio del fronte a Senigallia nell’ultima guerra

Sono situazioni drammatiche che, chi le ha vissute, le rivive nel ricordo con grande commozione.

Ricordo un fatto drammatico che riguarda le cosiddette bombe ad aria liquida che ha determinato alcuni morti e ricordo ancora il rumore dello scoppio della bomba che era diverso da tutte le altre.

Di Sveo, indimenticabile amico,  ricorderò sempre il suo amore per il teatro e  per le canzoni. Nei lunghi anni della mia direzione della Associazione Culturale La Fenice ho avuto Severino come collaboratore (suggeritore del Gruppo Teatrale La Fenice) e l’ho trovato negli spettacoli al Politeama Rossini, all’Arena Italia, alla Fenice, al Gabbiano un ottimo elemento: capace, intelligente ma soprattutto appassionato.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: