“Olivetti non è l’uomo delle promesse non mantenute”

“Olivetti non è l’uomo delle promesse non mantenute”

La Lega Giovani di Senigallia sostiene la sua candidatura al ballottaggio per l’elezione a sindaco di Senigallia

SENIGALLIA – Dalla Lega Giovani di Senigallia riceviamo: “Massimo Olivetti è un avvocato affermato, ha un’esperienza amministrativa specifica nel ruolo di sindaco, che ha svolto positivamente nel Comune di Ostra.

“Inoltre, si è impegnato a Senigallia in molteplici iniziative civiche come quella a difesa dei servizi sanitari pubblici.

“Non è l’uomo delle promesse non mantenute, per cui è la persona giusta per portare a Senigallia il cambiamento che i cittadini hanno chiesto con il voto del 20 e del 21 settembre.

“Massimo Olivetti, potrà utilizzare le sue capacità per svolgere il difficile ruolo di Amministratore in questa delicata fase, il che significa seguire gli interessi della comunità a livello regionale e sovracomunale, approfondire i vari aspetti dei procedimenti più rilevanti per la nostra comunità, avviare analisi e confronti pubblici con dirigenti o con i cittadini, nel caso in cui emergano aspetti poco convincenti o meritevoli di riflessioni, in modo da far sentire la voce di Senigallia e indirizzare al meglio la strategia amministrativa territoriale.

“Il voto del 20 e 21 settembre è servito per capire che i cittadini si sono stancati di vedere respinte le loro istanze, come quelle concernenti i servizi sanitari, la ricostruzione post sisma e il lavoro, a causa delle istanze locali sistematicamente frustrate e sconfessate dal livello nazionale del Governo.

“I cittadini chiedono un ricambio della classe politica affinché tutti i cittadini siano sullo stesso piano, dal momento che dopo decenni di presenza degli stessi partiti, l’avere contatti o non averli con alcune figure istituzionali finisce per avere effetti positivi a vantaggio di chi li ha, e negativi per chi non li ha, quando si tratta di coltivare i propri interessi legittimi.

“E’ finita un’era, per cui i nostri eletti avranno maggiori occasioni di contatto con i problemi reali, anche di chi finora si è rivolto (invano) altrove.

“Diversi partiti, come meteore o stelle cadenti, sono transitati negli ultimi anni nel panorama politico nazionale e locale, senza lasciare tracce, passando dal ruolo di protagonista a quello di comparsa insignificante, pur essendo inizialmente ispirati da obiettivi ambiziosi, poi miseramente falliti.

“E’ mancato, in quei casi, un reale radicamento nel territorio, che non può essere sostituito da una piattaforma on line, né dal sostegno di lobby, di famosi pensatori, o mass media.

“La coalizione che sostiene Massimo Olivetti è formata da partiti fisicamente presenti nel territorio, non virtuali, né condizionati da amicizie e consorterie”.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: