Facciamo Eco: “Abbiamo indicato al sindaco le tante necessità del Cesano rimaste disattese per anni”

Facciamo Eco: “Abbiamo indicato al sindaco le tante necessità del Cesano rimaste disattese per anni”

SENIGALLIA – Da Senigallia Facciamo Eco riceviamo: “Continua nella nostra città la strada del cambiamento, il sindaco Massimo Olivetti ha prontamente risposto alla richiesta, ricevendo una delegazione del Comitato “Senigallia Facciamo Eco”.

“Abbiamo incontrato una persona affabile dal punto di vista umano e disponibile a livello politico: le qualità giuste per iniziare a ricostruire quel senso di appartenenza alla città che si era perduto in quanti erano rimasti da troppo tempo inascoltati.

“Come Comitato, in questo anno di attività segnato da un costante impegno civico e da uno spirito costruttivo di apertura,  ci siamo battuti con la guida dell’avvocato Corrado Canafoglia affinché non venisse realizzato il progetto di costruzione dell’Impianto di gestione rifiuti ad opera della Ditta Eco Demolizioni Srl che doveva sorgere in località Cesano.

“Abbiamo pertanto chiesto al sindaco Olivetti che venga scritta la parola fine alla vicenda lasciata in sospeso lo scorso 29 luglio dal Consiglio comunale e che non venga accolto nessun altro tentativo di installare un simile Ecomostro nel territorio.

“Il nostro obiettivo è andato oltre con la richiesta del pieno riconoscimento e rispetto della Convenzione di Aarhus che prevede l’accesso alle informazioni e la partecipazione del pubblico ai processi decisionali in materia ambientale.

“Abbiamo contribuito insieme agli altri Comitati nel sensibilizzare i cittadini sulle tematiche di tutela della salute portando in luce il depotenziamento subìto dal nostro Ospedale in questi anni, sia in termini strutturali che di personale. Alla nuova Amministrazione abbiamo chiesto quindi di sollecitare la Regione a mettere in moto un processo inverso di riqualificazione e tutela dei servizi dell’Ospedale di Senigallia, città che ricordiamo essere seconda nella provincia in quanto a numerosità di popolazione.

“Accanto a queste importanti richieste ci siamo fatti portavoce di necessità locali molto sentite nella frazione del Cesano ma rimaste disattese per anni, quali l’installazione di un impianto semaforico a chiamata per consentire l’attraversamento pedonale in prossimità della Chiesa, la vigilanza per garantire la sicurezza degli studenti in entrata/uscita dalle Scuole, la realizzazione di un parco pubblico con area verde attrezzata.

“Comprendiamo bene che si tratta di un onore e al tempo stesso di un onere e che un grande lavoro attende il Sindaco e la sua squadra. Dal nostro punto di vista sarà importante che possano dare un forte segnale di discontinuità rispetto a chi li ha preceduti, mostrando nelle parole e nei fatti che un diverso modo di agire è possibile.

“Auspichiamo pertanto di mantenere sempre aperto questo spazio di dialogo, così come oggi lo abbiamo trovato; di ripartire dalle esigenze del territorio, della città come delle frazioni.

“Per questo sarà nostra premura essere portavoce delle istanze dei cittadini, anche organizzando un’Assemblea pubblica e invitando il nostro Sindaco a prendervi parte. “Porgiamo quindi i migliori auguri di buon lavoro”.

 

 

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: