Rinascimento marchigiano, saranno esposte a Senigallia le opere d’arte restaurate dai luoghi del sisma

Rinascimento marchigiano, saranno esposte a Senigallia le opere d’arte restaurate dai luoghi del sisma

SENIGALLIA – La mostra Rinascimento Marchigiano. Opere d’arte restaurate dai luoghi del sisma arriva alla sua ultima tappa ospitata dal Comune di Senigallia nello spazio espositivo di Palazzo del Duca. La rassegna arriva a Senigallia dopo essere stata ad Ascoli Piceno e a Roma nella storica sede del Pio Sodalizio dei Piceni, presso il Complesso Monumentale di San Salvatore in Lauro.

In questo viaggio per l’Italia, l’esposizione ha permesso a un vasto pubblico di scoprire un significativo nucleo di opere d’arte che sono state restaurate a seguito del sisma del 2016, grazie al contributo di Anci Marche e Pio Sodalizio dei Piceni, all’apporto scientifico della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio delle Marche e al contributo della Regione Marche.

In questa terza tappa il percorso espositivo si arricchisce di nuove opere. Per la prima volta dopo il sisma, viene esposto il ciclo completo delle Scene della vita di Santa Lucia di Jacobello del Fiore accanto a dipinti, sculture, ma anche oggetti devozionali, tra cui una delle più antiche campane francescane, originariamente collocata ad Arquata del Tronto, e una coppia di reliquiari di fine oreficeria barocca.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: