L’Ospedale di Senigallia torna in prima linea: già ricoverati dieci pazienti Covid

L’Ospedale di Senigallia torna in prima linea: già ricoverati dieci pazienti Covid

SENIGALLIA – Il direttore dell’Area Vasta 2, Giovanni Guidi, ha già annunciato che ci si sta organizzando, con la collaborazione dell’Ufficio tecnico, per implementare davanti ai Pronto soccorso degli ospedali di Fabriano, Jesi e Senigallia, dei moduli da 6-8 posti letto per le osservazioni brevi.

Nel contempo, in attesa di nuovi interventi, l’ospedale di Senigallia è già tornato in prima linea ed ospita già, stando ai dati forniti dalla Regione, dieci pazienti Covid. Due si trovano in un’area semi intensiva ed altri otto in un reparto non intensivo.

Tutto questo mentre la situazione, legata al coronavirus, anche nella nostra regione è ormai in continua evoluzione.

Il Servizio Sanità della Regione Marche ha infatti comunicato che, nelle ultime 24 ore, si sono verificati quattro nuovi decessi. Tutti presentavano patologie pregresse.

Presso l’ospedale di Civitanova Marche è deceduta una signora di 88 anni residente a Civitanova Marche. All’Inrca di Ancona si sono verificati i decessi di una signora di 97 anni residente a Falconara Marittima e di una signora di 87 anni residente a Camerano. Presso l’Azienda Ospedali Riuniti Marche Nord di Pesaro è deceduto un signore di 90 anni residente a Fano.

Il totale delle vittime nelle Marche dall’inizio della pandemia è adesso di 1.013.

Ed aumenta ancora il numero dei ricoverati negli ospedali marchigiani, arrivati complessivamente a 286, 4 in più rispetto a mercoledì.

I malati in terapia intensiva sono attualmente 39 (+7 rispetto a ieri), quelli in semi intensiva 52 (3 più di ieri). I positivi in isolamento domiciliare sono passati da 4.244 a 4.850.

I degenti in terapia intensiva si trovano negli ospedali di Torrette e Salesi di Ancona, Marche nord, San Benedetto del Tronto, Jesi e al Covid Hospital di Civitanova Marche.

I ricoverati nei reparti non intensivi sono invece 196, distribuiti negli ospedali di Jesi, Senigallia, Macerata, Ascoli Piceno.
Aumentati anche gli ospiti delle strutture territoriali, passati da 64 a 78, suddivisi nelle Rsa di Campofilone, Chiaravalle e Galantara.

Nelle ultime 24 ore sono stati anche testati 3915 tamponi: 2372 nel percorso nuove diagnosi e 1543 nel percorso guariti (un rapporto positivi/testati del 28,9%).

Ed i nuovi positivi sono 686 nel percorso nuove diagnosi (205 nella provincia di Macerata, 158 nella provincia di Ancona, 62 nella provincia di Pesaro-Urbino, 146 nella provincia di Fermo, 92 nella provincia di Ascoli Piceno e 23 da fuori regione).

Questi casi comprendono soggetti sintomatici (81 casi rilevati), contatti in setting domestico (114 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (228 casi rilevati), contatti in setting lavorativo (19 casi rilevati), contatti in ambienti di vita/divertimento (27 casi rilevati), contatti in setting assistenziale (10 casi rilevati), contatti in setting scolastico/formativo (14 casi rilevati), screening percorso sanitario (5 casi rilevati), rientro dall’estero (Bangladesh: n. 2 casi); per altri 186 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche.

LE TABELLE

 

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: