Istituita dal Consiglio comunale di Trecastelli la Consulta Giovani

Istituita dal Consiglio comunale di Trecastelli la Consulta Giovani

TRECASTELLI – Durante l’ultimo Consiglio comunale, all’unanimità, è stato approvato il regolamento che istituisce la Consulta Giovani di Trecastelli. Un organo propositivo e indipendente che sarà il primo punto di riferimento dell’Amministrazione per quanto riguarda il rapporto con la realtà giovanile del territorio.

Vi potranno partecipare tutte le ragazze e i ragazzi, dai 16 ai 29 anni, che risiedono nel territorio e, ogni associazione che persegue scopi affini a quelli della consulta, avrà un membro di diritto all’interno dell’assemblea. Gli strumenti a disposizione saranno quelli del dialogo diretto e privilegiato con il Sindaco e tutta l’Amministrazione Comunale, della realizzazione di eventi e di progetti che contribuiscano ad accrescere maggiormente il tessuto giovanile del comune e della partecipazione attiva con le diverse realtà del territorio.

L’approvazione della Consulta si pone come ulteriore momento di coinvolgimento dei ragazzi nella vita attiva del territorio. Lo scorso 9 Ottobre, infatti, è stata donata dal Sindaco Marco Sebastianelli, la Costituzione Italiana a tutti i neo-maggiorenni di Trecastelli. Un evento che ha visto un’ottima partecipazione da tutte le municipalità e un forte entusiasmo delle ragazze e i ragazzi presenti alla cerimonia. Non per ultimo, durante l’estate appena trascorsa, si è tenuta la prima edizione di “Ci sto? Affare Fatica”, dove circa venti ragazzi dai 15 ai 18 anni si sono impegnati nella tutela del verde pubblico del nostro comune.

“L’amministrazione ha fin dal primo giorno posto l’attenzione sui giovani” ha dichiarato il Sindaco “ritenendoli una componente fondamentale per la coesione o lo sviluppo di tutto il territorio”. L’Assessore alle Politiche Giovanili Eleonora Lozza ha aggiunto come “sia fondamentale sollecitare e coltivare la partecipazione attiva dei nostri giovani e dei nostri ragazzi alla vita della comunità di Trecastelli”. Per il consigliere di maggioranza Federico Bruni “l’obiettivo nel lungo periodo è quello di avere una consulta autonoma e capace di portare avanti le istanze di tutti i ragazzi di Trecastelli”.

Durante il consiglio, è stata inoltre approvata la variazione di bilancio che permette l’acquisizione di un mezzo elettrico comunale, “Chiamabus”,che verrà utilizzato per il trasporto dei cittadini di Trecastelli che si trovano in stato di necessità.

L’acquisto del veicolo è stato finanziato in parte con il taglio delle indennità della Giunta Comunale e in parte attraverso un contributo regionale.

 

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: