Mentre la Giunta arranca il Consiglio si organizza per essere al centro del dibattito politico

Mentre la Giunta arranca il Consiglio si organizza per essere al centro del dibattito politico

Da lunedì saranno di nuovo a disposizione dei consiglieri e della presidenza la sala riunioni ed i locali dei gruppi

SENIGALLIA – Ad un mese e mezzo dal cambio di maggioranza, mentre la nuova Giunta comunale dimostra di non essere ancora in grado di voltare pagina e prosegue, quasi unicamente, a percorrere il solco tracciato dalla precedente Amministrazione di sinistra, il Consiglio si sta organizzando per essere al centro del dibattito politico senigalliese.

“I Gruppi consiliari e l’Ufficio di presidenza – si legge in una nota – hanno di nuovo a disposizione i propri locali e la sala riunioni a loro destinati. Da lunedì 23 novembre, a piano terra della Residenza municipale, saranno operativi i locali, che ospiteranno la sede dei Gruppi, regolarmente costituiti in Consiglio, la sala riunioni dell’Ufficio di Presidenza e l’ufficio della vice presidenza, oltre naturalmente agli uffici del Presidente e del suo staff”.

Ne hanno dato notizia il presidente del Consiglio, Massimo Bello, e il suo vice presidente, Margherita Angeletti, che in una nota ai consiglieri fanno sapere che “i locali sono di nuovo fruibili e attrezzati – hanno detto – per le esigenze e le finalità istituzionali di ciascun eletto. Alcuna spesa aggiuntiva perché i lavori di sistemazione sono stati fatti in totale economia, adattando attrezzature e strutture”.

“Per un precipuo e corretto utilizzo dei locali – aggiungono il presidente Bello e la vice presidente Angeletti – abbiamo ritenuto opportuno stabilire, per prassi e convenzione, un ‘vademecum’, che permettesse la migliore organizzazione e funzionalità dei locali destinati all’Ufficio di Presidenza e ai Gruppi consiliari. Il locale può essere utilizzato, di norma, per le riunioni dei Gruppi, per le conferenze stampa dei Gruppi consiliari; per le riunioni della Conferenza dei Capigruppo e per le riunioni della Presidenza del Consiglio”.

“L’istituzione Consiglio – ha concluso il presidente Bello – deve tornare ad essere il luogo centrale del dibattito e del confronto, e i ciascun consigliere eletto deve essere messo nelle condizioni di espletare il suo mandato con tutti i mezzi utili e necessari per svolgere bene il suo lavoro. L’Ufficio di Presidenza, in ossequio alla legge e allo statuto comunale ha realizzato una serie di iniziative per facilitare il mandato consiliare degli eletti, dall’informazione e dall’implementazione degli strumenti istituzionali a loro disposizione. Il Consiglio tutto è lo specchio rappresentativo della comunità locale e al suo interno si esercita appieno la sovranità dei cittadini, che lo hanno espresso”.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: