Pesante replica del sindaco Manfredi alla minoranza di Castelleone di Suasa

Pesante replica del sindaco Manfredi alla minoranza di Castelleone di Suasa

CASTELLEONE DI SUASA – In questo periodo, nonostante le basse temperature e la pandemia in corso, il dibattito politico si scalda anche a Castelleone di Suasa.

Pronta replica del sindaco, Carlo Manfredi, alla presa di posizione del gruppo consiliare di minoranza (https://www.quisenigallia.it/2020/12/04/a-castelleone-di-suasa-sindaco-e-opposizione-sempre-piu-distanti-lo-scontro-si-fa-duro/).

Per il sindaco di Castelleone di Suasa “va fatto un doveroso richiamo a quella che è una esatta e doverosa informazione. Basta consultare la registrazione del Consiglio comunale (https://www.facebook.com/113066437003578/videos/821307602001903).

“In particolare – aggiunge il sindaco – la minoranza afferma in merito alla questione del volantino sul maxi pollaio ..Il Sindaco ha accusato i promotori della diffusione del manifesto-volantino di non averlo firmato e di averlo fatto circolare in modo anonimo durante la notte in modo occulto e, secondo lui, scorretto. Ma il Sindaco invece conosce molto bene i promotori del NO, ….dalla registrazione si evince che il Sindaco sa chi sono gli autori ma essendo il volantino anonimo non lo sanno i Castelleonesi……

“In merito alle interrogazioni – prosegue il sindaco Carlo Manfredi – la minoranza scrive: …A nostro parere il comportamento del Sindaco è stato scorretto perché le risposte alle interrogazioni avrebbero dovuto essere inserite nell’ordine del giorno e invece sono state polemicamente commentate a senso unico in modo strumentale e demagogico. Il Sindaco ha espresso tutta una serie di commenti ai quali noi consiglieri non abbiamo potuto replicare in quanto non ci ha dato la parola poiché il regolamento comunale non lo prevede, ha invece approfittato della diretta Facebook per farsi un pò di propaganda politica. ma Guerra & C. da navigati amministratori sanno che se chiedono la  risposta scritta, risposta scritta avranno, se chiedono che alle interrogazioni venga data risposta in Consiglio comunale, le interrogazioni verranno inserite all’odg, il Sindaco ha solamente anticipato le risposte, che saranno rese per iscritto nei tempi previsti,  dato che le interrogazioni sono state pubblicate sui social e sulla stampa con annesso commento da parte della minoranza, è vero che il regolamento non prevede repliche alle dichiarazioni del Sindaco ma la minoranza ha sorvolato  sul fatto che al consigliere Guerra si stata concessa la parola in merito alla nomina del revisore unico…

“Si parla di comportamento scorretto ma di scorretto – conclude il sindaco di Castelleone – c’è stato il consigliere Biagetti che punta il dito al sindaco e dice: la prossima volta leggi!”

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: