Il presidente Bello porge ai senigalliesi gli auguri del Consiglio comunale

Il presidente Bello porge ai senigalliesi gli auguri del Consiglio comunale

SENIGALLIA – “L’anno, che ci lasciamo alle spalle, è stato un 2020 terribile. Un anno, che ha modificato le nostre abitudini, il nostro modo di riflettere, di pensare, di muoversi, di relazionarsi e di pensare al futuro. Il Covid-19 e la pandemia a livello globale hanno mutato, nel più profondo della coscienza collettiva e individuale, il nostro cammino e la strada, che ciascuno di noi aveva percorso fino a quel fatidico giorno, nel quale la notizia del virus ha fatto il giro del mondo. Ci siamo ritrovati, in un istante, catapultati in una dimensione, che mai avremmo immaginato di toccare con mano. Protagonisti involontari ci siamo ritrovati a combattere e a resistere ad un nemico invisibile, pericoloso e letale per l’umanità”.

Così il presidente del Consiglio comunale di Senigallia, Massimo Bello, che ha affidato alla pagina ufficiale della Presidenza gli auguri di Buon Anno del Consiglio comunale di Senigallia. Un post, in cui il presidente Bello a nome di tutto il Consiglio, si sofferma su ciò che è stato il 2020 e di come la nostra comunità ha affrontato questo nemico invisibile.

“L’anno, che ci lasciamo alle spalle, non ha risparmiato nessuno. Il virus, che si è impossessato del 2020, ha aggredito tutti, mietendo vittime innocenti in tutto il mondo – ha scritto il Presidente Bello – a cominciare dai nostri nonni e dalle nostre nonne. I nostri cuori si sono spezzati, vedendo migliaia e migliaia di anziani andarsene in silenzio, senza un abbraccio dei propri cari. Per non parlare di altrettanta migliaia e migliaia di giovani e meno giovani, che ancora oggi stanno combattendo per tornare a stare bene. Per non parlare delle conseguenze e degli effetti che il Covid-19 e la pandemia hanno riversato nella nostra società e nel mondo economico e produttivo. In questo anno, funesto per l’intera umanità, imprenditori, piccoli e grandi, lavoratori di tutti i settori, professionisti, artigiani e commercianti hanno perso il loro sostentamento a causa della rapida diffusione del virus, provocando la chiusura generale del nostro Paese. Ma c’è speranza. C’è sempre speranza. Quella speranza, che ci aiuta non soltanto a sopravvivere, ma a rinascere ancora più forti.”

“Dobbiamo credere che speranza ci sia – ha aggiunto il presidente del Consiglio comunale di Senigallia – perché il domani esiste e tutti noi ne dobbiamo essere protagonisti. Il nuovo anno, il 2021, è l’anno, in cui la speranza si unisce alla volontà di una comunità intera, locale e nazionale, pronta a riprendersi la propria vita, seguendo le regole di protezione e, allo stesso tempo, ricominciando a riprendersi la propria vita, non dimenticandosi mai dei tanti sacrifici, a cui il 2020 ci ha obbligati, e di chi ci ha lasciati per sempre. La scienza e la medicina stanno lavorando tutti i giorni per aiutarci e per sostenerci in questa battaglia. Aiutiamo, quindi, la scienza e la medicina a trovare le risposte giuste e, soprattutto, continuiamo a rispettare le regole”.

“Il nuovo anno, quello che tra poche ore verrà alla luce, accogliamolo con grande speranza – ha concluso Bello – perché possa essere per davvero l’anno della rinascita, della solidarietà e del forte senso di responsabilità. Domani mattina, al risveglio, non abbassiamo la guardia, ma continuiamo a combattere perché il 2021 possa donarci sicurezza e voglia di ricominciare. Per farlo è importante crederci. Buon Anno a tutti Voi!”

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: