Italia Viva: “Gli uffici postali debbono funzionare anche nelle frazioni”

Italia Viva: “Gli uffici postali debbono funzionare anche nelle frazioni”

SENIGALLIA – Dal Circolo di Italia Viva di Senigallia riceviamo:

“Continua l’odissea di cittadini e pensionati nel perimetro comunale di Senigallia in merito ai giorni di servizio che certi uffici pubblici attuano. Parliamo degli uffici postali, nelle frazioni comunali.

“Ci chiediamo se è normale che un ufficio resti aperto due giorni e mezzo alla settimana. Tutto questo avviene in diversi quartieri periferici del Comune, dove per i pensionati poco abili in movimenti si trovano molto a disagio, quando poi devono fare lunghe file all’esterno degli uffici stessi al freddo e con la pioggia, ma soprattutto in piedi.

“Tutto questo è normale? Chi deve farsi carico di certi problemi ed incombenze? Il direttore delle Poste di Senigallia da noi interpellato, ci ha riferito, che sì, esiste il problema, ma la colpa è del Covid-19.

“Fare funzionare un pubblico ufficio cinque giorni invece che due giorni e mezzo che differenza fa? E poi non si accalcherebbero i cittadini nell’attesa di essere serviti con più giorni a disposizione?

“Con un augurio, visto che siamo ad inizio anno, qualcuno in questa amministrazione si ponga il problema con celerità”.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: