“L’organico del Pronto Soccorso di Senigallia integrato con l’inserimento di altri 2 medici”

“L’organico del Pronto Soccorso di Senigallia integrato con l’inserimento di altri 2 medici”

E’ previsto anche l’incremento di turni da parte dei medici del 118. L’Asur Marche: “Tutto ciò al fine di garantire l’efficienza, in quanto l’emergenza è un livello assistenziale prioritario rispetto alle attività programmate”

SENIGALLIA – Dalla Direzione Generale dell’Asur Marche riceviamo un intervento in merito a quanto apparso oggi sui quotidiani, riguardo ad una paventata interruzione delle attività al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Senigallia.

“Questa Direzione – si legge in un documento – ritiene di dover smentire  completamente gli enunciati del dr. Gianfranco Maracchini (direttore del dipartimento di emergenza)  e della dr.ssa  Stefania Mancinelli (direttore unico dei presidi di Senigallia, Jesi e Fabriano).

“La Direzione di AV2 in accordo con la Direzione Generale ASUR si è attivata già da tempo per trovare soluzioni percorribili al problema della carenza di organici al pronto soccorso, che è un problema di portata nazionale.

“Nel rispetto del nuovo assetto normativo della dirigenza del ruolo del Sistema Sanitario Nazionale si è provveduto e si sta provvedendo – si legge sempre nel documento dell’Asur Marche – con assunzioni a tempo indeterminato laddove esistano medici con la specialità in chirurgia d’urgenza e accettazione o specialità affini.

“Laddove non siano reperibili si è già provveduto a stipulare contratti con medici specializzandi o con altre tipologie di contratti resi disponibili a seguito dell’emergenza Covid  per medici neolaureati da affiancare ai colleghi più esperti già operanti al pronto soccorso.

“Alla direzione sanitaria sono state date indicazioni circa la possibilità di ricorrere all’impiego, a rotazione, di ulteriore personale dirigente operante all’interno della struttura (a oggi a vario titolo sono 120 i dirigenti medici impiegati all’interno dell’ospedale) ivi compresa la possibilità di ricorrere ai medici occupati nella attività della emergenza territoriale che comunque fanno parte integrante del Dipartimento dell’emergenza di cui il dr Maracchini è direttore.

“Al riguardo – conclude il documento dell’Asur Marche – viene integrato l’attuale organico di Pronto Soccorso con l’inserimento di ulteriori 2 unità oltre che l’incremento di turni da parte dei medici del 118. Tutto ciò al fine di garantire l’efficienza del Pronto Soccorso in quanto l’emergenza è un livello assistenziale prioritario rispetto alle attività programmate”.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: