Gli ambientalisti del GSA: “Troppi alberi abbattuti, la nuova Amministrazione segue la strada di chi l’ha preceduta”

Gli ambientalisti del GSA: “Troppi alberi abbattuti, la nuova Amministrazione segue la strada di chi l’ha preceduta”

SENIGALLIA – “Il confronto con la nuova Amministrazione comunale – si legge in un documento diffuso questa sera dal Comitato Direttivo del Gruppo Società e Ambiente di Senigallia – era iniziato, poco oltre la metà di dicembre 2020, in maniera più che soddisfacente, in particolare per il clima aperto e costruttivo e per la disponibilità ad affrontare le varie tematiche.

“Disponibilità e clima ben diversi da quelli sperimentati con la precedente Amministrazione. Ma come spesso succede, non tutto è oro quello che appare.

“Dal 4 gennaio 2021 – si legge sempre nel documento – il continuo stillicidio di abbattimenti di alberi, ultimi i due grandi pioppi di Via dello Stadio, ci riporta ad una pratica ed a una continuità che speravamo superate.

“Sicuramente molti di questi abbattimenti erano stati preannunciati, e probabilmente gli stessi saranno tutti giustificati e magari anche certificati, ma quello che non sapremo mai è se gli abbattimenti fossero effettivamente necessari e, soprattutto, inevitabili.

“Questo perché si viene a conoscenza della decisione solo a fatto compiuto, senza poter prendere visione di una qualunque documentazione. Siamo convinti che l’abbattimento non sia il solo ed unico sistema per risolvere i problemi che si presentano, certo è il più semplice, facile e sbrigativo.

“Il GSA – si legge sempre nel documento – continua ad essere disponibile al confronto, chiedendo però ancora una volta un reale ed affettivo cambio di passo, in primis anche mediante un accesso facilitato alla documentazione che, in osservanza delle norme di trasparenza da parte delle Amministrazioni nei confronti dei cittadini, devono essere non soltanto pubblicate nei siti istituzionali ma risultare anche di facile reperibilità. Altrimenti tutto l’impegno finora dimostrato rischia di essere decisamente inutile.

“Ulteriore sorpresa: proprio mentre stiamo per pubblicare questa note ci arriva la notizia, assurda e sconcertante, della supposta decisione di trasformare il Bosco di Topolino, alla Cesanella – che ci era stato menzionato negli incontri in Comune, quale area di interesse (credevamo per la valorizzazione…) – in un parcheggio.

“Una notizia – si legge sempre nel documento del Gruppo Società e Ambiente – di cui sappiamo poco e che dovremo approfondire. Questo, proprio nel momento in cui, con altre associazioni, stavamo per presentare una idea progettuale di recupero ed utilizzo funzionale, a beneficio dell’intera cittadinanza e con un’attenzione particolare per i bambini, di quell’area verde. Crediamo che il nostro pensiero ed il nostro stato d’animo siano ben immaginabili”.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: