All’Ospedale di Senigallia consegnati dal Rotaract Club anche 5 notebook

All’Ospedale di Senigallia consegnati dal Rotaract Club anche 5 notebook

SENIGALLIA – L’altra mattina è avvenuta la consegna di 5 notebook all’Ospedale di Senigallia: con questo gesto si conclude la raccolta fondi ideata a marzo dello scorso anno dal Rotaract Club di Senigallia in collaborazione con il Rotary Club Senigallia e l’Amministrazione comunale cittadina.

Grazie alle tante donazioni ricevute dalla cittadinanza e non solo, il Rotaract è riuscito a raccogliere circa 53.000 euro, mediante i quali sono stati acquistati migliaia di guanti, camici e mascherine, e sono state ritinteggiate le “coviderie”,  aree dell’Ospedale adibite ai reparti COVID.

“In questi mesi abbiamo riscontrato una popolazione consapevole e capace di rispondere con amore e dedizione ad un’emergenza che ha colpito tutti”: con queste parole la Presidente del Rotaract a.r. 2020/21 Domitilla Giuliani ha espresso la sua felicità per la partecipazione dei cittadini, ricordando che “uno dei principali obiettivi del Rotaract è la comprensione delle esigenze del territorio in cui viviamo”.

Anche il Past President del Rotaract Senigallia Luigi Verdini – coordinatore di Progetto nell’anno Suo di Presidenza 2019/20 – ha voluto sottolineare il grande riscontro ottenuto dalla raccolta fondi: “Siamo partiti con un obiettivo di soli 5.000 euro, ma grazie alla fiducia dei cittadini – anche attraverso un Crowd  funding – siamo riusciti ad apportare un grande sostegno a favore di tutti i medici, gli infermieri e gli operatori sanitari che si sono adoperati e che tutt’ora combattono con questa gravosa pandemia”.

Presenti alla consegna anche Gianna Prapotnich nella duplice veste di Vice Presidente del Rotary Club di Senigallia e Segretaria Nuove Generazioni del Distretto Rotary 2090 che ha portato i saluti della Presidente del Rotary cittadino Prof. Rossana Berardi ed il Delegato Rotary per il Rotaract Mauro Bigelli che ha sottolineato l’importanza di fare squadra all’interno dei Club e per il territorio.

Anche se spesso la tecnologia viene vista come un mezzo che ci allontana dalla realtà, l’esperienza del coronavirus ci ha imposto un incremento delle attività online, spingendoci a riconsiderare gli aspetti positivi del mondo digitale. Come sottolineato da Gianna Prapotnich, “l’impegno dei giovani non si è fermato, non si ferma, né mai si fermerà: se da un lato vediamo la consegna di qualcosa di nuovo, dall’altro il Distretto Rotaract coordinato dalla RD Arianna Bianchi si sta mobilitando assieme al Rotary, a raccogliere nel territorio delle 4 Regioni del Distretto 2090 (Abruzzo, Marche, Molise ed Umbria) i PC usati, per poterli ricondizionare e poi donare a chi ne ha più bisogno”. Il Rotaract Senigallia sostiene, infatti, tra i tanti progetti, anche il Service Reboot, ideato da Umberto Di Menno, coniuge del Governatore Distretto Rotary 2090 a.r. Rossella Piccirilli.

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: