“Bandiera Lilla, ennesima possibilità di collaborazione persa per colpa della maggioranza”

“Bandiera Lilla, ennesima possibilità di collaborazione persa per colpa della maggioranza”

A Senigallia una nuova polemica presa di posizione dei Gruppi consiliari di opposizione

SENIGALLIA – “Dopo il terribile Consiglio comunale di giovedì, sul quale ci concentreremo nei prossimi giorni – si legge in un documento diffuso oggi pomeriggio dai Gruppi di opposizione consiliare -, nella giornata di venerdì, durante il prosieguo dell’assise c’era, tra le pratiche, una nostra mozione legata all’adesione della Bandiera Lilla per il Comune di Senigallia.

“Un atto che avrebbe permesso a Senigallia, con una votazione bipartisan, di portarsi avanti su un tema delicato come quello del turismo legato alla disabilità.

“La nostra mozione parlava di un argomento dove il Comune di Senigallia, da anni, si è attivato, come ad esempio dimostrano l’accesso per i disabili alla spiaggia, i servizi offerti ai disabili per la Biblioteca comunale (ipovedenti in particolare), l’accesso alle strutture pubbliche e anche alle strutture espositive/museali e l’avviamento del processo di adesione al progetto Bandiera Lilla sarebbe quindi la naturale prosecuzione di un percorso nato diversi anni fa.

“Nel 2017 – si legge sempre nel documento – il percorso si era spostato all’interno dell’Unione dei Comuni, ma prima i rinnovi delle amministrazioni del 2019 e poi il COVID hanno bloccato il percorso. Tra l’altro, su quel tema, il capogruppo in Unione Rodolfo Piazzai ha presentato comunque la medesima mozione per farla analizzare dall’assise di vallata.
“Quello che è avvenuto venerdì, però, è da raccontare: il capogruppo della Lega Nord ci ha chiesto di ritirare la mozione in quanto pretestuosa, a detta sua, perché l’assessora Petetta ci stava lavorando da tempo.

“Peccato che, dell’attività dell’assessora – si legge sempre nel documento -, nessuno di noi sa niente, anche perché il bilancio preventivo che doveva essere approvato a dicembre sarà approvato forse a marzo, per cui dell’attività dei singoli assessorati nulla sappiamo se non tramite interrogazioni e accessi agli atti.

“La nostra disponibilità, partita dalla consigliera Pagani e sostenuta dal consigliere Pergolesi, comprendendo la delicatezza dell’argomento e l’obiettivo di portarlo a casa, è stata quella di proporre il rinvio in commissione della pratica: una mediazione non solo politica, ma anche di arricchimento, poiché sia in maggioranza che opposizione ci sono colleghi che possono fornire un contributo prezioso al lavoro svolto dall’assessora.

“Niente da fare, rinvio in commissione negato: la pratica doveva essere bocciata perché l’ordine era quello. Alla faccia della condivisione e del dialogo tanto auspicato da alcuni esponenti di maggioranza e che puntualmente, e per motivi strettamente ideologici, non si è realizzato. Speriamo solo che, alla fine, la Bandiera Lilla si farà. Forse l’assessora – conclude la note dei Gruppi di opposizione consiliare – ce lo dirà a cose fatte, forse”.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: