Altri crolli, si complica a Corinaldo la situazione delle storiche mura / FOTO

Altri crolli, si complica a Corinaldo la situazione delle storiche mura / FOTO

di ELPIDIO STORTINI

CORINALDO – Altri crolli, anche oggi, nelle storiche mura di Corinaldo, dove la situazione sta ormai precipitando.

Sta cedendo perfino la struttura – a contrappesi – realizzata dopo il primo crollo del 18 febbraio.

Ed oggi sono intervenuti nuovamente, in via del Fosso, nel luogo dei cedimenti più vistosi, tecnici e funzionari del comando regionale dei Vigili del fuoco. Sul posto anche il responsabile della Protezione civile regionale ed i carabinieri della Stazione di Corinaldo.

Ed al sopralluogo ha preso ovviamente parte anche il sindaco Matteo Principi, che sta seguendo con attenzione quanto si sta verificando.

La situazione, come aveva più volte sostenuto – purtroppo, inascoltato – il capogruppo di minoranza in Consiglio comunale, Luciano Galeotti, sta ormai precipitando.

Siamo in presenza di un movimento franoso, apparentemente fuori controllo, che deve essere necessariamente affrontato subito, con interventi qualificati e qualificanti. Anche perché il centro storico di Corinaldo, indubbiamente – e meritatamente – uno dei borghi più belli d’Italia, merita una giusta attenzione e considerazione. Da parte di tutti.

Per cui è opportuno muoversi – a livello locale, regionale ed anche nazionale – prima che sia troppo tardi.

Va ricordato che, dopo il primo spaventoso crollo, del 18 febbraio, si era anche provveduto ad abbattere uno degli edifici posti sopra le mura, in quanto ritenuto pericolante.

Tutto questo senza dimenticare che le prime segnalazioni di cedimenti, in questo tratto di mura corinaldesi, erano state fatte nel lontano 2017. Quattro anni fa!

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: