Recuperata e salvata nel mare di Senigallia una tartaruga Caretta Caretta

Recuperata e salvata nel mare di Senigallia una tartaruga Caretta Caretta

SENIGALLIA – Una tartaruga Caretta Caretta, di grandi dimensioni, è stata rinvenuta oggi da alcune persone nelle acque antistanti la spiaggia senigalliese.

Immediatamente è stato avvertito il personale della Guardia Costiera che è subito intervenuto per metterla in salvo e trasferirla, subito dopo, al Centro specializzato per la cura e la riabilitazione delle tartarughe marine di Riccione

Si tratta dell’ennesimo esemplare di tartaruga Caretta Caretta rinvenuto – questa volta ancora in discrete condizioni – davanti alla spiaggia di Senigallia. Molto spesso, purtroppo, alcuni esemplari vengono individuati e recuperati già morti.

Ricordiamo che la Caretta Caretta della famiglia Cheloniidae, è la tartaruga marina comune d’acqua salata, diffusa nei mari e negli oceani temperati e tropicali di tutto il mondo, compreso il Mar Mediterraneo. Si ritrova anche nelle barriere coralline, nelle lagune salmastre ed anche nelle foci dei fiumi.

La tartaruga marina è un rettile che ama il caldo, pertanto compie vere e proprie migrazioni spostandosi verso le acque tropicali e subtropicali durante la stagione fredda: temperature al di sotto dei 10°C sono letargiche e provocherebbero una sorta di “catalessi” e la tartaruga galleggerebbe in superficie; al di sotto di questa temperatura potrebbe anche morire. Va aggiunto che una tartaruga marina può compiere anche 5000 km (circa) per sfuggire alle acque fredde invernali, sfruttando le correnti. I giovani e gli adulti si trovano spesso lungo le coste, preferendo i fondali rocciosi piuttosto che sabbiosi.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: