Tragedia nel pomeriggio a Senigallia: uccide il figlio di 26 anni

Tragedia nel pomeriggio a Senigallia: uccide il figlio di 26 anni

SENIGALLIA – Una nuova tragedia si è verificata, oggi pomeriggio, poco dopo le 17.30, all’interno di una villetta alla periferia di Senigallia.

Secondo quanto si è appreso un uomo di 73 anni, Loris Pasquini, ha sparato al figlio ventiseienne, Alfredo, uccidendolo, al termine dell’ennesima lite.

A dare l’allarme, secondo le prime informazioni, è stato lo stesso giovane che, seppur ferito, ha richiesto, telefonicamente, l’intervento del personale del 118.

Sul posto, lungo la strada (al civico 128 di via Sant’Antonio) che collega le frazioni senigalliesi di Brugnetto e Roncitelli, sono prontamente intervenuti i sanitari del 118 che, però, al loro arrivo, non hanno potuto far altro che constatare il decesso del ragazzo. Tanto che l’eliambulanza del servizio sanitario regionale, già in volo, è stata fatta subito rientrare alla base anconetana di Torrette.

Secondo quanto si è appreso il ventiseienne è stato raggiunto al collo da un colpo di pistola, una Beretta calibro 9, esploso dal padre. Il giovane ha perso molto sangue ed è deceduto poco dopo aver richiesto l’intervento dei sanitari.

Scattato l’allarme, in via Sant’Antonio, sono prontamente intervenute anche le forze dell’ordine. Il padre del giovane, rimasto all’interno dell’appartamento, è stato così accompagnato dai carabinieri nella caserma di via Marchetti dove è stato a lungo interrogato. I militari del reparto operativo della Compagnia di Senigallia hanno infatti cercato di ricostruire quanto avvenuto nel pomeriggio nella villetta a due piani, alle porte di Roncitelli, e, soprattutto, come si è arrivati alla tragedia. E, nella tarda serata, Loris Pasquini è riuscito a chiarire quanto accaduto.

Nella villetta dove si è consumata questa nuova tragedia familiare, sono intervenuti anche i militari del Nucleo Investigazioni Scientifiche che hanno acquisito tutti gli elementi utili per le indagini.

Nella tarda serata, espletati tutti i necessari accertamenti, dopo il nulla osta del magistrato, il corpo senza vita di Alfredo Pasquini è stato trasferito all’obitorio per essere sottoposto, probabilmente domani, all’esame autoptico.

E sempre domani dovrebbe essere ascoltata dal magistrato anche la compagna di Loris Pasquini, presente nella villetta di Roncitelli nel momento in cui si è verificata la tragedia.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: