“La brucellosi canina a Trecastelli, adesso occorre tutelare l’immagine della comunità”

“La brucellosi canina a Trecastelli, adesso occorre tutelare l’immagine della comunità”

Presa di posizione dei consiglieri comunali Nicola Peverelli, Gloria Montironi, Giorgio Terenzi e Massimo Lorenzetti che chiedono anche un adeguato impegno per salvaguardare la salute dei cani ancora presenti nel canile

TRECASTELLI – “Esprimiamo soddisfazione per l’impegno assunto dall’Amministrazione comunale, impegno che abbiamo sollecitato con ferma convinzione, che ha visto un iter  culminato nella presentazione di una mozione in Consiglio comunale finalizzata alla costituzione di parte civile del Comune di Trecastelli nell’eventuale processo penale che si dovesse celebrare nei confronti dei gestori di un allevamento canino di Trecastelli indagati per reati legati alla mala gestione dei cani ospitati nella struttura”. E’ quanto scrivono in una nota i consiglieri comunali di opposizione Nicola Peverelli, Gloria Montironi, Giorgio Terenzi (Trecastelli@Insiemesipuò) e Massimo Lorenzetti (ArmoniaperTrecastelli).

“Purtroppo, il Comune di Trecastelli è salito alla ribalta della cronaca internazionale, non per le sue eccellenze, ma per un caso unico in Europa di contagio da brucellosi canina che ha destato forte preoccupazione nella nostra comunità di cui è stata lesa l’immagine.

“Quindi, il Comune rivestirà un ruolo attivo nella vicenda processuale tutelando l’immagine di un territorio che offre tanto anche sotto il profilo turistico vista la posizione strategica a pochi chilometri dal mare e le ospitali colline che fanno di Trecastelli una meta accattivante tutta da scoprire e da vivere.

“D’altro canto, occorre mettere sul tavolo un impegno serio per salvaguardare l’incolumità dei cani gestiti dall’allevamento che necessitano di cibo e di cure adeguate. Su tale aspetto Trecastelli non può essere lasciata sola fintantoché i piccoli amici a quattro zampe non saranno idonei all’adozione. La Regione Marche ha già stanziato 200.000 euro a copertura delle prime spese accollatesi dal Comune, ma anche lo Stato deve fare la sua parte.

“Frattanto – concludono i consiglieri comunali di opposizione Nicola Peverelli, Gloria Montironi, Giorgio Terenzi (Trecastelli@Insiemesipuò) e Massimo Lorenzetti (ArmoniaperTrecastelli)  -, siamo a ringraziare tutti i volontari e le associazioni che si sono provvidenzialmente prodigati per offrire un futuro ai numerosissimi cani rinvenuti all’interno dell’allevamento oggetto di sequestro da parte dell’Autorità Giudiziaria, auspicando un doveroso lieto fine”.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: