Nicola Regine: “Il Centro vaccinale nella caserma dei Vigili del fuoco è la soluzione più adeguata”

Nicola Regine: “Il Centro vaccinale nella caserma dei Vigili del fuoco è la soluzione più adeguata”

SENIGALLIA – A chi serve polemizzare – sempre – su tutto? Soprattutto in un momento complicato come quello che stiamo attraversando?

Senigallia, a parer nostro, dovrebbe solo ringraziare il comando provinciale dei Vigili del fuoco per la disponibilità e la collaborazione fornita per ospitare ed allestire il nuovo Centro vaccinale.

Una soluzione adeguata per tutti e per tanti motivi. Di questo abbiamo parlato con l’assessore comunale, con delega alla Protezione civile, ingegner Nicola Regine (nella foto).

“L’individuazione del nuovo sito da destinare a Centro vaccinale – ci dice l’assessore Regine – è stata un’operazione complessa, multidisciplinare (sanità, viabilità, parcheggi, requisiti strutturali, abbattimento barriere architettoniche, autorizzazioni impiantistiche, ecc) gestita da Asur Area Vasta2, Protezione civile e dal Sindaco, che sono riusciti a trovare la migliore soluzione possibile nell’ambito di talune disponibilità.

“Le soluzioni prese in considerazione – aggiunge Nicola Regine – sono state il Palazzetto dello sport, la caserma dei Vigili del fuoco. il Megà ed alcuni capannoni industriali messi a disposizione dai relativi proprietari”.

Ma nessuna di queste soluzioni, secondo l’assessore Regine “poteva considerarsi perfetta e le maggiori perplessità le presentava il Palazzetto dello sport, sia per l’esiguo numero di parcheggi (soprattutto in previsione dell’apertura delle scuole) sia per la sua destinazione che ne avrebbe pregiudicato l’utilizzo alle numerose squadre sportive impegnate nei campionati ed alle squadre giovanili, che avrebbero subito danni economici ingenti se non addirittura il fallimento, atteso che il Centro vaccinale dovrà rimanere attivo quantomeno fino al prossimo mese di ottobre 2021”.

“L’Amministrazione comunale, sensibile alle istanze pervenute dal Consiglio di Istituto del Panzini, dal dirigente scolastico, dalle associazioni sportive e dalla cittadinanza in generale si è pertanto attivata per individuare soluzioni alternative.

“Il giorno di Pasqua, nell’ambito di una riunione dove erano presenti tutti gli Enti aventi capacità decisionali, è stato raggiunto un accordo e l’Asur Area Vasta2 – ci ha sempre detto l’assessore Nicola Regine – ha formalmente dichiarato idonea la caserma dei Vigili del fuoco all’uso di Centro vaccinale”.

Tutta la cittadinanza ha seguito la vicenda ed è opinione prevalente che gli aspetti positivi di questa scelta prevalgono nettamente, rispetto a quelli negativi.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: