I lavori per la pulizia della foce del Misa riprenderanno in autunno

I lavori per la pulizia della foce del Misa riprenderanno in autunno

Sono stati bloccati all’inizio di febbraio in quanto la terra da scavo, ritenuta inquinante, non può essere trasferita in una cava dismessa

SENIGALLIA – All’inizio di febbraio, pochi giorni dopo l’avvio, i lavori per la pulizia della foce del fiume Misa sono stati bloccati. E da allora non sono più ripresi.

Motivo? Il materiale prelevato sarebbe inquinante, per cui non può essere trasferito, come stava avvenendo dalla metà del mese di gennaio, in una cava dismessa.

Il cantiere, sulla Banchina di Levante del porto, è stato così bloccato, in attesa di chiarimenti definitivi sulla classificazione della terra da scavo. Ed a questo punto, stando ad alcune indicazioni, la sua riattivazione dovrebbe avvenire in autunno, allo scopo di non creare disagi durante la stagione estiva.

Anche perché Senigallia, città ad economia prevalentemente turistica, non può certo permettersi, soprattutto in un momento complicato come quello che stiamo attraversando, di avere, durante l’estate, una parte importante della sua zona mare preclusa.

Va detto che i lavori sono gestiti direttamente, per conto della Regione Marche, dal Consorzio di Bonifica.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: