Va all’asta a Senigallia l’area dell’ex Sacelit

Va all’asta a Senigallia l’area dell’ex Sacelit

Il prezzo base è di 5.663.550 euro. La convenzione, stipulata con il Comune nel 2010, risulta decaduta da anni

SENIGALLIA – Dovranno essere presentati entro lunedì (19 aprile) i documenti necessari per poter partecipare all’asta per l’acquisizione dell’ex Sacelit.

Si tratta di un’area di 25.379 metri quadrati, tra via Mamiani e via Panzini, a ridosso del porto turistico ed in prossimità del centro storico che funge da cerniera tra il lungomare di Ponente e quello di Levante.

L’asta inizierà il 23 aprile per concludersi il 29. La base di partenza è di 5 milioni e 663.550 euro.

Il progetto edilizio per l’attuazione del Piano di lottizzazione, prevedeva per quest’area destinazioni d’uso residenziali, turistico/ricettive e commerciali.

Ma va detto che la convenzione, stipulata con il Comune nel 2010, risulta decaduta da anni. Si dovrà quindi procedere con una nuova convenzione.

Le opere di interesse pubblico previste nella vecchia convenzione erano un sottopasso ferroviario, la ristrutturazione del sottopasso di via Panzini, un parcheggio multipiano, un ponte ciclopedonale, un parco urbano ed un contenitore culturale.
L’area ex Sacelit è compresa tra una fila di piccole abitazioni sul Lungomare Mameli e la sede ferroviaria. Su quest’area era prevista la costruzione di un edificio, a ferro di cavallo, costituito da garage interrati, posti auto interrati, e diversi fabbricati a più piani per un’altezza massima di 24 metri.

A suo tempo i lavori erano stati avviati con la realizzazione del piano interrato.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: