Ostra, una storia per immagini: pubblicato il terzo volume

Ostra, una storia per immagini: pubblicato il terzo volume

L’opera, curata dallo storico Giancarlo Barchiesi, raccoglie oltre 1600 foto della Città

OSTRA – Con un largo anticipo sulle previsioni è uscito il terzo volume: Ostra: una storia per immagini. L’iniziativa, curata dallo storico locale Giancarlo Barchiesi, accolta con entusiasmo dal grande pubblico, ha fatto rivedere il piano editoriale dell’autore, anticipando e aggiungendo alla collezione un ulteriore quarto volume dedicato in modo specifico alle Chiese di Ostra, ai tesori e alle opere d’arte in esse custodite. Ma ciò sarà il lavoro previsto per l’anno prossimo.

Tornando al presente, si conclude la trilogia. Il viaggio intrapreso, un po’ di anni fa, ha consentito di conoscere e scoprire aspetti inediti della Città, facendoci percepire quanto accaduto attraverso l’obbiettivo di una macchina fotografica. Le storie di ieri dei singoli avvenimenti, monumenti, palazzi, chiese, associazioni, folclore e quant’altro si sono intrecciate tra loro e ci permettono di comprendere l’oggi per meglio progettare il domani. È bello riscoprire il dialogo tra immagine e parole.

Alle 1108 immagini già pubblicate oggi se ne sono aggiungono altre 546 per un totale di 1.654. Ecco allora che ritornano in vita le manifestazioni di piazza, con le opere liriche, i giochi di strada, il carnevale, le varie feste dell’uva e della fava, il maggio Ostrense, la contesa della goccia d’oro, le antiche e moderne associazioni ricreative, culturali e d’arma con gli avvenimenti sportivi più importanti, le curiosità, come l’olmo bello, Ostra sul grande schermo e/o i passaggi di Ostrensi sui programmi nazionali,  il gemellaggio, l’evento del passaggio delle cicogne, la neve, le alluvioni, la cucina con la trattoria la Vittoria e il ristorante la Cantinella, le tipografie storiche e moderne e, per finire, il rito funebre e la speranza della Resurrezione con il quadro di Marina Donati in trasparenza sul risguardo interno della copertina finale.

“Quanti vecchi e nuovi amici, conclude l’autore, ho incontrato durante questa ricerca! Quante foto, quanti suggerimenti, quante segnalazioni e consigli: un grazie di cuore, Barchiesi, lo riserva a tutti gli Ostrensi. In modo particolare agli amici di viaggio: ai professori Bruno Morbidelli e Giovanni Ricciotti, che con i loro consigli disinteressati hanno accompagnato la ricerca, e alla fototecnica Dorando e Diego Ubaldi, che ha contribuito alla buona riuscita di questo terzo e non ultimo catalogo”.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: