A Senigallia i giovani pugili marchigiani promettono tanto spettacolo

A Senigallia i giovani pugili marchigiani promettono tanto spettacolo

Sabato e domenica due manifestazioni, nella palestra Leopardi, organizzate dall’Accademia Pugilistica Senigallia

di GABRIELE FRADEANI

SENIGALLIA – Un fine settimana, il prossimo, tutto dedicato al pugilato! Nella palestra “Giacomo Leopardi”, in via Marche, si terranno infatti due riunioni di pugilato che segnano il ritorno della boxe nella nostra città.

Un ritorno bramato da tanto tempo dagli affezionati a questo sport anche se, vale subito dirlo, per ora potranno goderselo solo gli addetti ai lavori perché, per le rigide norme anti-Covid 19, le riunioni in questione saranno off limit per il pubblico. A giugno si spera in un  allentamento dei protocolli in questione e la possibilità di aprire a tutti, magari gradualmente.

Protagonista  l’Accademia Pugilistica Senigallia che, unitamente alla Nike di Fermo, siglerà la manifestazione. Prove generali per una ripresa in grande che il presidente Cristiano Solustri ed il tecnico Flaviano Polinori intendono effettuare con la bella stagione, in pieno accordo con il presidente regionale Luciano Romanella, sempre presente ed attentissimo in queste riunioni.

Non va dimenticato che Senigallia in tempi passati, ma mai dimenticati, era una piazza pugilistica di tutto rispetto. Della riunione di sabato abbiamo ampiamente scritto, ora veniamo a quella di domenica pomeriggio.

VI saranno dieci combattimenti di cui otto sulla categoria youth, giovani entro i 18 anni, e due con gli elite, la massima categoria dilettantistica. Una riunione quindi imperniata per la maggiore parte sui giovani, su coloro che saranno l’ossatura del prossimo futuro del pugilato marchigiano.

Due combattimenti vedranno un confronto campanilistico: nel primo il senigalliese Filippo Tumani, che ha già sostenuto due combattimenti con altrettante vittorie, avrà contro l’anconetano Lorenzo Fondi, avversario molto più esperto con venti combattimenti disputati. Un rischio sicuramente ma a Senigallia si punta moltissimo su questo atleta che sin dalle prime battute ha dimostrato di avere carattere e tecnica.

Nel secondo si affronteranno il fermano Leonardo Amadio  ed il pesarese Patrizio Agabiti.  In questo caso l’esperienza  è dalla parte del secondo mentre Amadio, molto più giovane, ha da opporre la sua indubbia maggiore freschezza. Per il resto, negli altri otto incontri, la formazione marchigiana se la vedrà con pugili romagnoli della Polisportiva Riccione e della Pug. Luciano Bruno in un confronto che si preannuncia molto equilibrato.

Il programma

Youth kg 56: Strizzi Mario (Pug. Luciano Bruno) vs Marcone Alfredo (Polisp. Riccione): kg 60: Gramaccini Antonio (Nike) vs Valletta Flavio ( Pug. Luciano Bruno); Tucci Giuseppe (Pug. Luciano Bruno) vs Harpula Cristian (Polisportiva Riccione); kg 64: Tumani Filippo (Pug. Senigallia) vs Fondi Lorenzo (Upa); Di Gennaro Marcello (Pug. 1923) vs Falcone Matteo (Pug Luciano Bruno); kg 69: Galli Niccolò (Pug. Senigallia) vs Pipoli Vincenzo (Pug. Luciano Bruno); kg 75: Forconi Matteo ((Pug. 1923) vs Curtotti Donato (Pug. Luciano Bruno); kg 91: Biti Kozma (Upa) vs Ursitti Michele (Pug. Luciano Bruno); Elite 2^ kg 69: Amadio Leonardo (Nike ) vs Agabiti Patrizio (Minchillo Boxe); Elite kg 75: Di Loreto Luca ( Ruffini Team) vs D’Amato Pietro (Polisportiva Riccione)

Nelle foto: Filippo Tumiani (sx) in un recente combattimento; Niccolò Galli con il suo tecnico Flaviano Polinori, indimenticato campione italiano professionisti pesi medi; Antonio Gramaccini in combattimento

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: