La modifica dello Statuto al centro del Consiglio comunale di Senigallia

La modifica dello Statuto al centro del Consiglio comunale di Senigallia

SENIGALLIA – I lavori del Consiglio comunale di domani (venerdì 14 maggio), inizieranno alle ore 14.

All’ordine del giorno, dopo la prima ora dedicata alle interrogazioni scritte a risposte orale e alle interpellanze orali a risposta orale (question time) a disposizione dei consiglieri, ex artt. 10, 11 e 14 del regolamento, e le eventuali comunicazioni del presidente del Consiglio Massimo Bello e del sindaco Massimo Olivetti, il Consiglio sarà chiamato a procedere alla terza e ultima lettura della modifica di alcuni articoli dello Statuto comunale, ai sensi dell’art. 84 comma 2 del medesimo atto.

La proposta n. 2021/892 recante “Statuto comunale – modifica disposizioni capo 1° – “ordinamento degli uffici” del titolo 3° (terza lettura)”, il cui relatore sarà il sindaco Massimo Olivetti, passerà al vaglio definitivo dell’aula consiliare.

L’Assemblea, subito dopo, nell’ambito della promozione delle audizioni dei rappresentanti del Comune presso enti, istituzioni, aziende, consorzi, ai sensi dell’art. 19 comma 1 lettera e) del Regolamento, su proposta dello stesso presidente del Consiglio comunale Massimo Bello, procederà all’audizione del presidente e dei consiglieri di Amministrazione della Fondazione Città di Senigallia, l’ente collegato al Comune, che gestisce la struttura residenziale per anziani.

Da ultimo, ai sensi dell’art. 13 Regolamento, il Consiglio affronterà l’esame della proposta di mozione recante “I fatti accaduti il 25 aprile 2021” (Prot. n. 2021/0020301 del 5 maggio 2021) a firma dei consiglieri Bernardini (Forza Italia), Brescini (Lega), Silvia Tomassoni (FDI) e Barucca (La Civica).

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: