La Lega: “L’Ospedale di Senigallia dopo il depauperamento degli ultimi anni prova a cambiare rotta”

La Lega: “L’Ospedale di Senigallia dopo il depauperamento degli ultimi anni prova a cambiare rotta”

“Si cerca di restituire alla comunità quei servizi necessari per la salvaguardia della sua salute”. “Ci aspettiamo nei prossimi mesi un intervento sia sul personale (che manca), sia sulla struttura che deve assolutamente essere riqualificata”

SENIGALLIA – Soddisfazione da parte della Lega di Senigallia viene espressa per la terna di primari uscita dal concorso pubblico espletato per il conferimento dell’incarico quinquennale di direttore (primario) della Chirurgia Generale, dell’Ortopedia e di Gastroenterologia dell’Ospedale di Senigallia.

“È chiaro – si legge in un comunicato – che, grazie alla sterzata della Regione capitanata dal nostro assessore Saltamartini e grazie anche all’interessamento dell’Amministrazione comunale, finalmente, dopo molto molto e molto tempo, qualcosa si muove per l’ospedale di Senigallia.

“Un nuovo passo quindi dopo la presa di posizione per l’hub vaccinale, risultato ora uno dei migliori contro ogni aspettativa, stranamente non più menzionato dall’opposizione, che ben si guarda dal parlare di qualcosa che aveva inizialmente osteggiato per poi arrendersi per la bontà della proposta fatta e portata avanti dal nostro sindaco Olivetti.

“Piccoli passi, sempre in avanti senza arretrare di un millimetro e che permettono a Senigallia di prendere credibilità a livello regionale, quella credibilità che era andata perduta completamente negli ultimi anni.

“La Lega crede convintamente che le competenze, insieme alle capacità ed esperienze misurate sul campo, possano assicurare, quella continuità professionale per un servizio così importante e delicato per Senigallia.

“Il nostro ospedale dopo il depauperamento sistematico avvenuto negli anni precedenti, conta ora, con il nuovo indirizzo che gli elettori hanno voluto esprimere, sia a livello comunale che regionale, in una radicale inversione di rotta che possa finalmente restituire alla comunità tutta quei servizi necessari per la salvaguardia della sua salute.

“Motivo per cui ci aspettiamo nei prossimi mesi – conclude la Lega di Senigallia – un intervento sia sul personale (che manca), sia sulla struttura che deve assolutamente essere riqualificata”.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: