A Senigallia non si placa lo scontro politico, Campanile torna ad attaccare Pizzi

A Senigallia non si placa lo scontro politico, Campanile torna ad attaccare Pizzi

di GENNARO CAMPANILE*
SENIGALLIA – Ancora una volta l’assessore Pizzi non ce l’ha fatta a moderarsi davanti ad una tastiera.

Nel dare la notizia della manifestazione di pattinaggio ospitata presso il pattinodromo della città, Pizzi ha ricordato come l’impianto sia stato reso ottimale per la manifestazione, come d’altronde era avvenuto quattro anni fa in occasione dei Trofeo Coni, evento nazionale con 4.500 partecipanti che ha impegnato tutte le strutture sportive cittadine.
Fin qui un comunicato sobrio e più che legittimo. Ma è su Facebook che il tono cambia. Sarà forse l’atmosfera, il tipo di platea o la sensazione di libertà che si prova davanti alla tastiera che l’assessore Pizzi riporta la notizia aggiungendo un commento significativo della sua conoscenza del mondo sportivo senigalliese.
“E’ importante tornare ad investire sull’impiantistica sportiva comunale, dopo decenni di sostanziale abbandono” afferma infatti l’Assessore. Al minino si riferisce agli ultimi venti anni da momento che usa il plurale. Ebbene, caro assessore, negli ultimi venti anni è stata costruita la piscina delle Saline, rifatto il manto sintetico dello stadio Bianchelli, trasformato il campo di calcio in terra delle Saline in uno con manto sintetico, costruito lo skatepark, rifatti gli spogliatoti del campo di calcio di Marzocca, costruito il pattinodromo. E nessun impianto è stato chiuso degli 86 censiti dal Coni. In questo periodo si è mai interessato di sport?
Vedremo presto in che cosa consisteranno gli investimenti annunciati dall’assessore Pizzi? Amo Senigallia spera che tra questi non saranno inclusi anche i nuovi impianti di illuminazione che rientrano negli oneri della gara energetica dello scorso anno.
Con una battuta si può concludere dicendo che qualcuno gioisce per le “sue” strisce tinteggiate al pattinodromo mentre qualcun altro quel pattinodromo l’ha costruito! E il tutto aspettando che la Consulta dello Sport sia attivata a nove (nove) mesi dall’insediamento dell’assessore.
*Consigliere comunale AmoSenigallia

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: