All’Expo-Ex una bella mostra della fotografa senigalliese Patrizia Lo Conte

All’Expo-Ex una bella mostra della fotografa senigalliese Patrizia Lo Conte

E’ visitabile dal giovedì alla domenica, dalle ore 17 alle ore 19,30, fino al 26 giugno

di ALFONSO NAPOLITANO

SENIGALLIA – A Senigallia città della fotografia, purtroppo non esiste più il Museo della Fotografia (Musinf), ma oggi risorge un’attività a supporto della fotografia grazie ai soliti ignoti e a Serge Plantureux, noto collezionista ed esperto di Fotografia Antica e Moderna.

A Senigallia la fotografia è stata fino ad oggi un importante volano per le attività e per la crescita culturale della città; città che ha dato i natali a Mario Giacomelli e ad altri importanti fotografi noti a livello nazionale e non solo.

Senigallia che ha visto nascere, negli anni cinquanta, ad opera del suo, allora nuovo concittadino, Giuseppe Cavalli, ideologo e critico della fotografia, l’importanza della stessa come opera d’arte al pari della pittura e delle altre arti, è la città della Scuola del Misa.

Nella ripresa delle attività culturali dalla stretta pandemica, per l’anno in corso nasce la “II a Biennale della Fotografia, estate 2021”, Mostre, Incontri e Fiera Mercato, dal 24 al 26 giugno.

Tra le varie mostre: al Palazzetto Baviera, al Palazzo del Duca, alla Rocca Roveresca, allo Studio Zelig, al Museo Diocesano ed in tante altre locations cittadine, troviamo un’interessante mostra fotografica all’Expo-Ex della fotografa senigalliese Patrizia Lo Conte dal titolo “Twins – Gemelli, Portraits, 2000-2020”, inaugurata il 29  maggio 2021 e visitabile dal giovedì alla domenica dalle ore 17 alle ore 19,30 fino al 26 giugno.

Il lavoro della Lo Conte nasce, molti anni fa, come progetto che dallo “Specchio all’Autoritratto” ricerca il proprio doppio fino al rapporto di coppia dei gemelli. La nostra immagine riflessa nello specchio ci rimanda ad un nostro Doppio realisticamente rappresentato, ma inconsciamente a volte rifiutato e a volte esaltato, in un gioco di amore e odio nella solitudine umana che viene gestita da ognuno di noi spesso senza averne piena coscienza e contro ogni logica della realtà. Questo Doppio lo ritroviamo nel rapporto di coppia dei gemelli che così simili ma non uguali sono dotati di personalità autonome e a volte conflittuali. Il rapporto di affetto che lega i gemelli e che è quasi indissolubile, è una grande forza per il Doppio. Forza che può diventare una grande fragilità per uno dei Gemelli che vede sé stesso fuori dal classico specchio.

Le fotografie, anche di grande formato e ben fatte, propongono la ricerca della Lo Conte attraverso una documentazione puntuale che analizza, attraverso il bianco e nero delle foto proposte, la personalità delle gemelle ritratte carpendone le sfumature della personalità di ognuna di loro, inserendole in ambientazioni sicuramente suggestive e fotograficamente adatte alla lettura di una proposta di ottimo livello e di sicuro interesse culturale e sociale.

Nelle foto: la fotografa senigalliese Patrizia Lo Conte in mostra; Patrizia Lo Conte con Amelie Cavalli

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: