La prevenzione alla droga sta prendendo la via del mare

La prevenzione alla droga sta prendendo la via del mare

ANCONA – La campagna di prevenzione alla droga avrà il suo battesimo del mare domani (domenica 13 giugno) con lo stendardo dell’associazione Mondo libero dalla droga issato sull’imbarcazione Stinger durante la spettacolare regata Conerissimo.

L’idea è partita da Lino Scerbo presidente dell’associazione Vela Club Senigallia ASD “LABOLINA” che si occupa di formazione e avvicinamento al mondo del mare, con una grande sensibilità al sociale.

“Siamo un’Associazione riconosciuta CONI e ci occupiamo di vela. Oltre alla formazione ci occupiamo anche di sensibilizzazione verso tutto ciò che è il sociale e i disagi.

L’organizzazione Mondo libero dalla droga ci ha sensibilizzato e coinvolto nella campagna contro la droga. L’argomento ci ha interessato moltissimo poiché vediamo il disagio di giovani coinvolti in questa pratica. Difatti in questa società viviamo in una situazione per cui molti giovani fanno uso di droghe e spesso a causa di questo diventano violenti con i propri partner o con la propria famiglia. Noi de LABOLINA crediamo in un mondo libero dalla droga.  Per questo abbiamo aderito alla campagna NO alla droga.

Domenica 13 giugno parteciperemo alla regata CONERISSIMO da Ancona con la nostra imbarcazione Stinger. Per questo evento abbiamo issato il gonfalone dell’organizzazione no alla droga.

Cercheremo di coinvolgere anche altre barche ed altri equipaggi a tale scopo. Questa regata ha una grande visibilità poiché si svolge sotto la costa della riviera del Conero. Sarà visibile infatti anche da terra dagli spettatori.  A bordo della nostra unità oltre a me quale ti

moniere vi sarà l’equipaggio formato da altri tre velisti. Indosseremo per l’occasione le maglie e i cappellini dell’organizzazione no alla droga”.

Le droghe attualmente stanno derubando i nostri giovani del loro futuro. Tuttavia, gli studi dimostrano che se i giovani non hanno assunto droghe illecite fino ai loro 21 anni, è improbabile che lo facciano in seguito.

Quindi la risposta è di raggiungere i giovani prima che lo facciano le droghe.

“Le droghe privano la vita delle sensazioni e delle gioie che sono, comunque, l’unica gioia di vivere.” Scrisse l’umanitario L. Ron Hubbard. Diffondere il messaggio No alla droga è un primo passo per invertire questa spirale discendente e creare una società libera dalla droga.

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: