A Senigallia la tappa marchigiana del tour dei volontari Anpas per la promozione della sicurezza stradale

A Senigallia la tappa marchigiana del tour dei volontari Anpas per la promozione della sicurezza stradale

“Quando sei in strada, non ti distrarre e guida per bene”. Percorsi esperienziali, un simulatore di ribaltamento auto, un simulatore di impatto, incontri in piazza con volontari formati per promuovere comportamenti virtuosi. Sbaffo: “E’ fondamentale promuovere comportamenti virtuosi per la prevenzione degli incidenti stradali”

SENIGALLIA – Al via la tappa marchigiana del tour “Guida per bene” dei volontari ANPAS. Domani, giovedì 17 giugno, a Senigallia, la terza tappa del tour che attraverserà l’Italia dalla Sicilia alla Valle D’Aosta dal 12 al 28 giugno per promuovere la sicurezza stradale con il progetto “Buona strada”, finanziato dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali.

“E’ la prima volta che i volontari ANPAS si occupano anche della prevenzione dai comportamenti scorretti su strada, siano essi conducenti o pedoni.” Ha affermato  Andrea Sbaffo, Presidente di ANPAS Marche – “L’impegno dei nostri volontari è costantemente rivolto alla cura della persona nella sua interezza. In questa ottica, la prevenzione è una tematica che ci sta molto a cuore. Vorremmo soccorrere di meno, ed aiutare a prevenire di più“

Dalla guida in stato di ebrezza alla distrazione: sono tanti i comportamenti scorretti e pericolosi assunti da chi è in strada in auto, moto, in bicicletta o a piedi. Con “GUIDA X BENE” i volontari delle Pubbliche Assistenze ANPAS, (Croci Gialle, Verdi, Bianche, Azzurre e Pubbliche Assistenze AVIS) saranno in piazza del Duca a Senigallia (AN) dalle ore 17.30 di giovedì 17 giugno per promuovere i comportamenti virtuosi in strada attraverso dimostrazioni pratiche e interattive sui livelli di consapevolezza del target di piazza, con l’illustrazione di pericoli e soluzioni correttive e il contrasto di comportamenti scorretti e dannosi per la salute delle persone (come il consumo di alcol o l’uso improprio dei cellulari alla guida), e con effetti negativi sulla sicurezza stradale.

Un percorso condiviso. Per la realizzazione del progetto ANPAS si è avvalsa del prezioso contributo di un pool di collaboratori: ACI  (Automobile  Club  D’Italia),  AIASF  (Associazione  italiana  assistenti  sociali),  Ordine Assistenti  sociali  Calabria,  Ordine  Assistenti  Sociali  Sardegna,  Società  della  Salute  area  pratese,  Università Verde  Bologna/Associazione  Antartide,  Coordinamento  Toscano  Gruppi  Auto  Aiuto,  Associazione  Cerchio Blu (in  soccorso dell’emergenza), i comitati  regionali ANPAS  Abruzzo,  Basilicata,  Calabria,  Campania,  Emilia-Romagna,  Lazio, Liguria,  Lombardia,  Marche,  Piemonte,  Puglia,  Sardegna,  Sicilia,  Toscana,  Umbria,  Valle  D’Aosta,  Veneto, Croce Bianca di Bolzano, Croce Bianca di Tesero (TN).

Guida per bene è un intervento realizzato con il finanziamento concesso dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali per l’annualità 2018 a valere sul Fondo per il finanziamento di progetti e attività di interesse generale nel terzo settore di cui all’art.72 del decreto legislativo n.117/2017 e con il patrocinio del Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili.

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: