Una nuova epidemia nell’allevamento di cani di Trecastelli, scatta l’allarme

Una nuova epidemia nell’allevamento di cani di Trecastelli, scatta l’allarme

Dopo la brucella canis rilevato anche un focolaio di parvovirosi. Negli ultimi giorni sono morti una trentina di animali. I veterinari stanno cercando di limitare il contagio. L’allevamento è sotto sequestro da gennaio

TRECASTELLI – Situazione sempre più preoccupante nell’allevamento di cani Itshow Kennel di Trecastelli dove è stato rilevato anche un focolaio di parvovirosi.

“Siamo venuti a conoscenza, purtroppo, che all’allevamento di Trecastelli e, in misura minore, anche al canile Federico I di Ostra Vetere – si legge in una nota diffusa oggi dall’Associazione Amici Animali Odv di Osimo -, è scoppiata una epidemia di parvovirosi tra i cani sequestrati nel gennaio scorso.

“Sembra non ci sia pace per questi poveri animali, oltre la brucella canis ora anche questa grave malattia infettiva non ci voleva proprio.

“Solo una parte dei cani sembra sia stata regolarmente vaccinata, per cui la situazione è piuttosto seria.

“Nel giro di un paio di giorni sono già morti 30 cani e altri stanno molto male. I veterinari dell’Asur ed anche veterinari privati – si legge sempre nel documento diffuso oggi dall’associazione animalista – stanno facendo il possibile per somministrare terapie e tutto quello che serve per limitare il più possibile il contagio, ma la mancanza di spazi adeguati dove isolare i cani sintomatici dai sani, non aiuta.

“I cani dati in adozione sono tutti vaccinati ovviamente, chi è più a rischio sono i cuccioli e gli adulti non vaccinati rimasti nella struttura. Non si sa come sia entrato il virus nella struttura di Trecastelli.

“Alla luce di tutto ciò le adozioni sono state temporaneamente bloccate, fino a che la situazione non rientrerà nella normalità. Oggi più che mai – si legge a conclusione dell’intervento dell’Associazione Amici Animali Odv di Osimo – servono pensieri positivi e preghiere per questi poveri cani che hanno solo avuto la sfortuna di nascere nel posto sbagliato e avere a che fare con persone poco competenti e superficiali”.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Un pensiero su “Una nuova epidemia nell’allevamento di cani di Trecastelli, scatta l’allarme

  • Luglio 8, 2021 in 8:07 am
    Permalink

    dove sono le istituzioni?
    Dove erano quando avrebbero dovuto controllare ? Il numero dei cani era già superiore nel 2018
    Qualcuno si assumerà la responsabilità di tutte queste sofferenze?

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: