Angeletti: “La Guardia Medica Turistica serve ad evitare affollamenti ed ore di attesa al Pronto Soccorso”

Angeletti: “La Guardia Medica Turistica serve ad evitare affollamenti ed ore di attesa al Pronto Soccorso”

Da  più di quarant’anni Senigallia vanta un servizio di eccellenza. Inizialmente erano attive quattro postazioni, passate a due negli ultimi anni. Ed ora cosa si vuol fare?

di MARGHERITA ANGELETTI*

SENIGALLIA – Senigallia con le  numerose presenze durante la stagione estiva vede raddoppiata la sua popolazione; la qualità della spiaggia e dei servizi turistici fanno di lei la Capitale del turismo marchigiano, dove possono trascorrere vacanze serene e tranquille persone di tutte le età.

Da  più di quarant’anni la nostra città vanta un servizio di guardia medica turistica, spesso considerata un fiore all’occhiello del nostro distretto sanitario, che con le sue postazioni in aree adiacenti alla spiaggia ha sempre rappresentato una sicurezza per i turisti ed uno sgravio per il Pronto Soccorso troppo spesso intasato durante la stagione estiva.

Inizialmente erano attive quattro postazioni, passate a due negli ultimi anni, con  accesso di numerosi pazienti che afferivano alle cure dei medici di turno.

Infatti sono molto frequenti i piccoli incidenti  che necessitano di una risposta terapeutica rapida e professionale, ferite, ustioni, colpi di calore, traumi, punture di insetto, crisi di ipertensione, tanto per citare i più frequenti, i cosiddetti codici bianchi, che con la possibilità di essere risolti dai sanitari della Guardia Medica Turistica evitano affollamenti ed ore di attesa al Pronto Soccorso e fanno risparmiare tempo prezioso per i casi più gravi.

Dalla direzione dell’Area Vasta 2,per il momento è stata annunciata la presenza di un solo medico, assolutamente insufficiente per tredici chilometri di lungomare.

E’ chiaramente comprensibile il grave problema della carenza di medici che sta affliggendo l’ospedale, la medicina di base e la continuità assistenziale, ma la presenza di almeno due medici è indispensabile  per poter continuare ad  offrire anche questa estate vacanze serene, sicure ed assistite che hanno sempre contribuito a rendere la spiaggia di velluto una eccellenza a livello regionale e nazionale.

Considerando che la stagione estiva è già inoltrata, aspettiamo una rapida  presa di coscienza ed una rapida conseguente soluzione da parte del Sindaco, della Regione e dell’Area Vasta.

*Vice Presidente Consiglio Comunale – Consigliera Comunale PD – Senigallia

 

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: