“Olivetti ci sei?” Anche Senigallia Bene Comune sollecita risposte sui problemi della città

“Olivetti ci sei?” Anche Senigallia Bene Comune sollecita risposte sui problemi della città

SENIGALLIA – Dalla Lista Civica Senigallia Bene Comune riceviamo: “Erano le ore 9 del lontano 7 dicembre 2020 quando abbiamo avuto il primo incontro con il sindaco Olivetti per sottoporgli alcuni dei temi che stanno a cuore alla nostra lista civica Senigallia Bene Comune e ai nostri cittadini.

“Gli argomenti di cui abbiamo parlato sono i seguenti:

  1. Costituzione del Comune come parte Civile nel Processo UISP (Per recuperare milioni di euro versati dal comune alla UISP)
  2. Condizioni contrattuali del Summer Jamboree (Per non pagare eventuali penali capestro presenti nel nuovo contratto firmato dal dirigente Mirti a settembre 2020)
  3. Contratto di Fiume (Per la sistemazione del bacino fluviale in modo idoneo).

“Nell’incontro abbiamo chiesto di conoscere, a breve, quali decisioni la Giunta comunale intendeva prendere in merito ai tre temi.

“Dopo due mesi, pur con telefonate di sollecito, abbiamo dovuto inviare una PEC il giorno 22 febbraio per sollecitare la risposta ai tre temi (questo il link).

“Dopo ben oltre due mesi il presidente del nostro direttivo ha casualmente incontrato il sindaco Olivetti per le vie del centro e gli ha chiesto: “Massimo mi rispondi ai tre punti o devo scrivere in modo più aggressivo?” La risposta è stata: “In settimana ti rispondo e comunque fai come ti pare!” (risposta avuta per strada nella tarda mattinata del 18 maggio alla presenza dell’assessore Cinzia Petetta).

“Sono passati  oltre 50 giorni e ancora non abbiamo ricevuto nulla.

“Almeno Maurizio Mangialardi, politicamente parlando, non rispondeva per “tracotanza” ma sollecitato dovutamente dopo i trenta giorni ci inviava le risposte, risposte “fatte a modo suo ovviamente” … ma rispondeva.

“Lungi da noi di dare l’idea di rimpiangere la precedente amministrazione perché non c’è proprio nulla da rimpiangere ma ci duole constatare che questa amministrazione potrebbe solo essere un po’ più o un po’ meno disastrosa della precedente.

“Per non parlare poi delle promesse elettorali fatte pubblicamente per la cura delle manutenzioni ordinarie, dell’ospedale, ecc. ecc.

L’altra faccia della stessa medaglia, lo avevamo detto in campagna elettorale, sta venendo sempre più a galla e purtroppo a pagarne le conseguenze saranno la nostra città, la nostra salute e le nostre attività economiche e lavorative”.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: