“A Senigallia il Pd vota sempre contro, forse ha bisogno di una guida carismatica”

“A Senigallia il Pd vota sempre contro, forse ha bisogno di una guida carismatica”

Presa di posizione di Fratelli d’Italia dopo il dibattito sul conferimento all’Unione dei Comuni del Servizio di promozione turistica

SENIGALLIA – “Se non son matti non li vogliamo” era il titolo di un film del 1941 diretto da Esodo Prandelli, liberamente tratto dalla commedia di Gino Rocca e interamente girato a Roma negli studi di Cinecittà. Oggi, 2021, ne abbiamo rivisto il rifacimento nell’Aula consiliare del Comune di Senigallia”. Inizia così un comunicato della sezione di Senigallia di Fratelli d’Italia.

“Una trama leggermente diversa dall’originale, ma con il principio di dover dimostrare di essere “fuori di senno” pienamente rispettato. All’ordine del giorno, tra i vari punti, c’era la “Convenzione per il Conferimento all’Unione dei Comuni denominata “le Terre della Marca Senone”, del Servizio di promozione turistica”.

“Un provvedimento – si legge sempre nella nota di Fratelli d’Italia – già votato e approvato all’unanimità dal Comune di Trecastelli e a maggioranza dal Comune di Arcevia (e presto lo sarà da tutti gli altri comuni dell’Unione), quindi anche dal PD vallivo. Una cosa normale visto che l’iniziativa parte proprio da tutti i Sindaci dell’Unione dei Comuni, quindi dalla maggioranza di sinistra che ha visto, giustamente, essere d’accordo anche quella che viene chiamata l’opposizione, ossia il centrodestra.

“Senigallia però pare sia una storia a se, una storia paradossale visto che la maggioranza locale di centro destra ha approvato il provvedimento, mentre la sinistra, con in testa il PD, oggi ha votato “CONTRO”, neanche astenuti, proprio contrari! Perché votare contro a Senigallia quando negli altri Comuni la sinistra e il PD hanno votato a favore? Per quale motivo questo contrasto, o screzio, all’interno dello stesso PD? Il PD di Senigallia viaggia autonomamente senza essere coeso con il partito vallivo? O è il PD di Senigallia “fuori sintonia”, politicamente parlando, rispetto alle politiche del PD degli altri Comuni? Forse perché ancora frastornati dalla sconfitta del 5 ottobre 2020 e brancolano nel buio andando a tastoni?

“Non lo sappiamo, ma una cosa è comunque palese e fortemente visibile, il Pd – conclude Fratelli d’Italia – ha un problema politico al suo stesso interno, ma lo ha a Senigallia solamente, non altrove, la nota stonata è il Pd di Senigallia, alla quale forse oggi manca una guida carismatica. Ad Maiora semper”.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: