Martedì ai giardini della Pascoli “Tre sorelle tre” a cura del Laboratorio Centro Voce

Martedì ai giardini della Pascoli “Tre sorelle tre” a cura del Laboratorio Centro Voce

SENIGALLIA – Il “Laboratorio Centro Voce” presenta “Tre sorelle tre”, Vaudeville di Mario Moretti liberamente tratto da “Tre sorelle” di Anton Cechov, con Beatrice Gregorini , Tiziana Scrocca e Alessia Franchin, per la regia di Claudio Boccaccini e le musiche di Antonio Di Pofi.

Lo spettacolo, inserito nel calendario degli appuntamenti estivi promossi dal Comune di Senigallia, si terrà martedì 27 luglio alle ore 21,30 presso i giardini della scuola Pascoli.

Racconta Stanislavskij che alla fine della prima lettura delle Tre sorelle gli attori piangevano ed esclamavano “che dramma, che tragedia”; a tali parole Cechov si rabbuiò si rattristò e uscì dal teatro, aveva scritto un vaudeville e gli attori lo prendevano per dramma.

Di aneddoti simili è cosparso il cammino teatrale di Cechov e non si sa se colpisca di più la sua insistenza nell’annunciare nuovi lavori comici (“sto finendo una specie di farsa” annunciava al mondo mentre stava ultimando “il giardino dei ciliegi”) o la sua inflessibile scomunica agli allestimenti troppo drammatici dei suoi testi.

E’ chiaro che il grande autore russo vedeva nelle pieghe della sua scrittura squarci di divertimento e comicità. Per questo l’idea drammaturgica di Mario Moretti di titolare all’interno delle “Tre sorelle” un percorso che ne esaltasse l’aspetto comico è sembrata un’occasione per restituire al grande autore russo quel connotato originale di divertimento e leggerezza insito nei suoi testi.

“Tre sorelle tre” è sostanzialmente la storia delle tre sorelle cechoviane, qui però tutto è evocato, alluso ed animato da loro stesse come un grande gioco di teatro nel teatro. Le musiche di Antonio Di Pofi suggeriscono di volta in volta canzoni e balletti, sollecitano il racconto verso un’ulteriore leggerezza. Le “Tre sorelle tre” non andranno mai a Mosca e in questo desiderio vano sfioriranno la loro bellezza e la loro gioventù ma l’amarezza di un destino amaro verrà alleviata dalla comicità e dal divertimento.

I biglietti possono essere acquistati all’interno del circuito www.ciaotickets.it

 

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: