Castelleone di Suasa, una mozione in Consiglio per cercare di evitare la chiusura di Intesa Sanpaolo

Castelleone di Suasa, una mozione in Consiglio per cercare di evitare la chiusura di Intesa Sanpaolo

CASTELLEONE DI SUASA – Si è riunito il Consiglio comunale. “Tra i punti all’ordine del giorno – si legge in una nota diffusa dal Gruppo consiliare Centro Sinistra per Castelleone di Suasa – c’era la mozione relativa alla chiusura della filiale di Intesa Sanpaolo di Castelleone di Suasa, che come Gruppo di Minoranza avevamo presentato e della quale abbiamo dato conto nei comunicati stampa del 3 e 13 luglio scorso.

“La mozione contiene tutta una serie di suggerimenti ed iniziative volte a cercare di scongiurare la chiusura della filiale di Castelleone di Suasa, impegna il Sindaco ad avviare fin da subito un confronto con le istituzioni superiori come il Presidente della Giunta Regionale delle Marche Francesco Acquaroli, il Presidente dell’Assemblea Legislativa delle Marche Dino Latini, i Consiglieri Regionali eletti nel territorio, i Parlamentari eletti nella Regione Marche, il Presidente della Provincia di Ancona, le Associazioni di categoria imprenditoriali, artigianali, commerciali, i sindacati e con tutti i soggetti interessati, al fine di far rivedere e ridiscutere il piano di razionalizzazione che Intesa Sanpaolo ha messo in atto nel territorio regionale e ad avviare tutte le iniziative possibili volte a coinvolgere istituti bancari e attività finanziarie interessati ad insediare nuove attività a Castelleone di Suasa.

“Dopo l’illustrazione della mozione da parte del Capogruppo Domenico Guerra il quale ha spiegato i danni e gli svantaggi che potrebbe  provocare alla comunità di Castelleone di Suasa la chiusura della filiale di Intesa Sanpaolo, il Sindaco Manfredi ha detto che la mozione rappresenta in toto le intenzioni sue e della maggioranza e ha quindi annunciato il voto favorevole all’atto. Il Sindaco ha inoltre spiegato il modo con il quale la dirigenza di Intesa Sanpaolo ha comunicato l’annuncio della chiusura della filiale, in modo unilaterale senza una spiegazione plausibile, tenuto conto che la sede di Castelleone di Suasa ha prodotto sempre utili e non perdite.

“Una ragione in più per indurre la dirigenza dell’istituto a rivedere il proprio piano aziendale. Il voto unanime della nostra mozione rappresenta un motivo di soddisfazione per noi Consiglieri di minoranza che, di fronte ad una situazione gravemente lesiva per gli interessi della comunità, abbiamo proposto un percorso politico all’Amministrazione comunale, da intraprendere fin da subito per evitare la chiusura della banca. Ci fa molto piacere che la mozione è stata votata all’unanimità, senza per altro apportare correzioni, modifiche e integrazioni e che il Sindaco si è impegnato a portare avanti i nostri suggerimenti e le nostre proposte.

Dimostriamo ancora una volta che le nostre iniziative e il nostro lavoro, sono sempre rivolti al bene della comunità e mai con fare polemico o strumentale.

“Abbiamo infine chiesto al Sindaco – conclude la nota – di tenere aggiornato il Consiglio comunale sugli sviluppi della situazione e a fornirci tutte le informazioni al riguardo, nonché tutta la disponibilità politica ed amministrativa”.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: