Entro un anno fibra ottica e banda ultralarga in tutte le case di Ostra Vetere

Entro un anno fibra ottica e banda ultralarga in tutte le case di Ostra Vetere

OSTRA VETERE – “Agli inizi del 2018 – dice l’assessore Fabio Lenci –  il Comune di Ostra Vetere fu uno dei primi nella provincia di Ancona, del comprensorio della valle del Misa e del Nevola, ad aderire al progetto Nazionale “SINFI”, nato con l’obiettivo di istituire il Catasto Nazionale delle Infrastrutture della Banda Ultra Larga (BUL).

Fin da allora l’Ente ha collaborato con Infratel (Azienda Committente del progetto, nonché Società in-house del Ministero dello Sviluppo Economico), al censimento delle infrastrutture del sotto e del soprasuolo al fine di creare una piattaforma condivisa con tutto il territorio vallivo per la posa e la successiva gestione dell’impianto in Fibra Ottica.”

L’Amministrazione di Ostra Vetere, che ha incardinato fin dal principio nel proprio programma di governo, la realizzazione dell’infrastruttura in fibra ottica, ha convocato nei giorni scorsi nella sede comunale i Tecnici responsabili d’area della ditta Open Fiber (Azienda che si è aggiudicata la commissione), al fine di fare il punto sulla realizzazione del progetto, sulle modalità di esecuzione dei lavori e sui tempi di consegna dell’infrastruttura.

Secondo quanto afferma l’assessore Lenci “A seguito delle precedenti occasioni di incontro in teleconferenza, Open Fiber avrebbe sostanzialmente confermato il progressivo e rapido avanzamento dei lavori di fatto iniziati i primi di giugno di quest’anno – spiega poi che – L’attuale opera consiste nel passaggio dei cavi in fibra ottica sfruttando i percorsi esistenti individuati proprio dal censimento iniziale, minimizzando in questo modo la realizzazione di nuovi scavi e trincee se non laddove indispensabili. L’intera opera infrastrutturale, una volta ultimata, consentirà all’utente di individuare direttamente dal sito della stessa Open Fiber (www.openfiber.it), tutti i possibili fornitori del servizio di telecomunicazione BUL operativi sul nostro territorio. L’infrastruttura così come progettata consentirà 2 diverse modalità di servizio: FTTH e FWA che potranno garantire un volume di dati da 10 a 20volte superiore rispetto all’attuale condizione, e con una frequenza di flusso estremamente più veloce.

Il servizio FTTH (FIBER TO THE HOME – FIBRA IN CASA) con un livello di efficienza fino a 500MB/sec, riguarderà tutte le utenze che potranno essere collegate direttamente al ROE (ripartitore di linea della Fibra), ovvero quelle collocate principalmente nei centri abitati e nelle zone industriali. Il servizio  – prosegue l’Assessore – FWA (FIXED WIRELESS ACCESS – COLLEGAMENTO SENZA FILI), con un livello di efficienza fino a 100MB/sec, riguarderà tutte le utenze che non potranno essere collegate direttamente al ROE,  e che saranno raggiunte pertanto con un segnale via radio.  Lo stato di avanzamento dei lavori sarà seguito dall’Ufficio Tecnico comunale e dall’Amministrazione  in modo tale che cittadini, aziende, scuole, edifici pubblici ed altri siti strategici del nostro Comune siano al più presto connessi.  Per i tempi di consegna dell’opera – chiosa l’assessore – al momento la previsione è quella di metà 2022, crisi sanitaria e sue evoluzioni permettendo”.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: