Fratelli d’Italia: “Campanile si tenga il pallottoliere, noi pensiamo ad amministrare bene Senigallia”

Fratelli d’Italia: “Campanile si tenga il pallottoliere, noi pensiamo ad amministrare bene Senigallia”

Neppure il caldo di Ferragosto blocca le polemiche politiche. Sui finanziamenti in arrivo in città pronta replica della segreteria del partito di Giorgia Meloni al consigliere di opposizione che critica soprattutto il sindaco Olivetti “timoroso di prendere qualsiasi tipo di posizione”

SENIGALLIA – Neppure il caldo di Ferragosto, a Senigallia, riesce a frenare le polemiche politiche. Ed anche oggi registriamo così un incandescente botta e risposta tra il consigliere comunale di opposizione, già candidato sindaco, sconfitto al primo turno, Gennaro Campanile e la segreteria comunale di Fratelli d’Italia.

In primo luogo il consigliere Campanile, che non perde occasione per criticare il sindaco di Senigallia, Massimo Olivetti, si chiede se “occorrerà l’ombrello per proteggersi dalla grandinata di finanziamenti?”

“Leggendo il titolo del comunicato della forza politica senigalliese di maggioranza della Giunta Olivetti in merito ai finanziamenti con destinazione Senigallia – prosegue Gennaro Campanile – è venuto il timore che nella nostra città ci fosse il pericolo di grandinate di soldi da cui proteggersi con robusti ombrelli anche durante il solleone…

“Poi la lettura del testo – aggiunge il consigliere di opposizione – ha fugato il timore perché il dettaglio delle cifre ha fatto chiarezza su “chi fa che cosa” e l’Amministrazione di centrodestra può vantare titoli per meno del 30% dei fondi dichiarati che saranno spesi nel nostri territorio, speriamo nel giro solo di pochi anni. Ma tant’è, la propaganda politica ha le sue necessità ed un titolo ad effetto è metà dell’opera.

“C’è sempre la grandinata di soldi che proverrà dal recupero del crediti non riscossi e quella relativa ai nuovi crediti, oppure l’incasso dai parcheggi, ma qui c’è da aspettare solo i prossimi bilanci e verificare, pallottoliere alla mano, chi sa “ragionar di conto”. C’è da dare atto comunque a Fratelli d’Italia – prosegue il consigliere di opposizione – di dichiarare obiettivi rispetto al Sindaco Olivetti che insiste nella pratica di non farlo, forse timoroso di prendere qualsiasi tipo di posizione.

“Innanzitutto l’esistenza di plichi “impolverati e scordati” è una ammissione importante (vuol dire che si è attinto al lavoro fatto in precedenza) eppoi l’impegno pronunciato in Consiglio di riscuotere i vari crediti trovati in eredità.

“A chi ha scritto il comunicato stampa pubblicato il 14/08/21 – conclude Campanile – occorre dare un pizzicotto nella guancia, come facevano i nostri nonni in alternativa agli scappellotti, sempre bonari naturalmente. “Abbeverarsi” infatti è un termine usato per indicare un animale che si disseta ed è maleducato riferirlo ad una persona, anche se è un avversario politico. L’assetato consigliere Campanile non si è offeso ma sicuramente qualcuno ha pensato che la conoscenza dell’italiano non grandinerà di sicuro con il centrodestra al governo della città”.

Inevitabile l’immediata replica di Fratelli d’Italia. “Il consigliere Campanile – si legge nella risposta della segreteria comunale del partito di Giorgia Meloni -, purtroppo per tutti noi, ne sa una più del diavolo. Non riesce a farsene, però, una ragione. È più forte di lui. Come del resto i suoi “compagni di viaggio”. Che non perdono occasione per dimostrare la loro pochezza e superficialità umana e politica. A tal punto che inventano la cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre! In realtà mai concessa perché proprio i consiglieri di sinistra, tra cui Romano, Angeletti e Beccaceci, hanno votato contro nella seduta del 14 gennaio 2020 su una proposta di Fratelli d’Italia.

“Oltre a qualche comunicato, meramente ironico e del tutto estraneo ad un dibattito politico serio, Campanile – secondo Fratelli d’Italia – non riesce a produrre nulla di eclatante e di sostanza. Probabilmente, la sua condotta di consigliere, attento e preoccupato alle sorti della città, lo distrae dai successi tangibili e reali della Giunta Olivetti e della maggioranza di centrodestra, che la sostiene.

“Successi incontrovertibili, che denotano come questa Amministrazione non ha tempo da perdere come il consigliere Campanile, che si diverte a sfornare comunicati senza alcun senso politico e logico. Ora, ciò che possiamo suggerire al solerte consigliere – conclude Fratelli d’Italia – è di godersi le sue meritate vacanze e di non pensare ai 28 milioni di euro, di cui il Comune è stato destinatario. Alle questioni serie ci pensiamo noi. A lui lasciamo il pallottoliere”.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: