“La scienza, grazie ai vaccini, in un anno ha reso l’infezione da Covid meno pericolosa di un’influenza”

“La scienza, grazie ai vaccini, in un anno ha reso l’infezione da Covid meno pericolosa di un’influenza”

Lo ha ribadito questa sera a Senigallia il professor Guido Silvestri in occasione della presentazione del suo ultimo libro. Presente all’incontro, organizzato dalla Libreria Sapere Ubik, anche il virologo marchigiano Massimo Clementi

SENIGALLIA – “Oggi, in Italia, il Covid è fino a 30 volte meno letale in chi è vaccinato. In altre parole, la scienza, tramite i vaccini, in meno di un anno, dall’inizio della pandemia, ha reso l’infezione da SARS-CoV-2 meno pericolosa di un’influenza”.

Lo ha ribadito questa sera, nella sua Senigallia, il professor Guido Silvestri, docente alla Emory University di Atlanta e punto di riferimento tra i grandi studiosi di vaccini.

“Abbiamo bisogno di altro – ha aggiunto il professor Silvestri – per convincerci a vaccinare tutti, giovani compresi, e rinchiudere i “lockdown” una volta per tutte nel medioevo pre-scientifico a cui appartengono?”

Questa sera, nei Giardini della scuola Pascoli, davanti ad un pubblico attento e partecipe, l’immunologo senigalliese ha presentato il suo ultimo libro “Ricominciare dalla scienza – Dieci ragioni per affidarsi alla ricerca quando il resto ci abbandona”.

All’incontro, organizzato dalla Libreria Sapere Unibuk, ha preso parte anche il professor Massimo Clementi, marchigiano doc, microbiologo e virologo, direttore del Laboratorio di Microbiologia e Virologia dell’ospedale San Raffaele, autore del libro “Viro-sfera”.

Nel corso della serata il professor Guido Silvestri ha anche colto l’occasione per suggerire, a chi fa politica in Italia, di preparare il Paese a fare – nel periodo settembre/ottobre – una terza dose di vaccino, soprattutto nei soggetti a rischio. In quanto non bisogna sottovalutare la possibilità che l’immunità indotta dal vaccino cali nel tempo in persone molto anziane o con quadri di immuno-deficienza. E se questo calo dovesse coincidere con l’arrivo dell’inverno ci potremmo trovare in una situazione ancora più complicata di quella attuale.

Ed ovviamente, dopo l’introduzione di Fabrizio Marcantoni della Libreria Sapere Ubik, i due professori si sono anche soffermati sul contenuto dei loro libri. Massimo Clementi ha spiegato i motivi per i quali ha scritto il “Virosfera. Viaggio nella virologia, la più affascinante disciplina biomedica” (Editrice: La nave di Teseo) e Guido Silvestri ha sinteticamente illustrato quanto scritto in “Ricominciare dalla scienza. Dieci ragioni per affidarsi alla ricerca quando il resto ci abbandona” (Editrice Rizzoli).

Una serata straordinaria, conclusa tra gli applausi del pubblico intervenuto, arricchita dalla musica e dalle parole (rigorosamente in S’nigajes!) del maestro Andrea Celidoni.

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: