Poste Italiane e disservizi: nuove contestazioni a Castelleone di Suasa

Poste Italiane e disservizi: nuove contestazioni a Castelleone di Suasa

Presa di posizione del Gruppo consiliare di opposizione che chiede l’intervento dell’Amministrazione comunale

CASTELLEONE DI SUASA – “In questi giorni le famiglie di Castelleone di Suasa si sono viste recapitare il bollettino di pagamento delle lampade votive con scadenza 27 agosto 2021, inaccettabile provvedimento che ha creato immediatamente comprensibile confusione e disagio nei confronti dei cittadini”. Lo si legge in una nota diffusa oggi dal Gruppo consiliare Centro Sinistra per Castelleone di Suasa.

“L’Amministrazione comunale – prosegue la nota – ha affidato il servizio di spedizione a Poste italiane, ovviamente dietro lauto pagamento, ed in cambio, come riconosciuto dallo stesso Sindaco, ha ricevuto un disservizio e come minoranza ci auguriamo che l’Amministrazione comunale chieda conto a Poste italiane nel momento in cui dovrà essere erogato il compenso. Il Comune, dopo le lamentele della cittadinanza, ha scaricato subito la responsabilità a Poste italiane e per rimediare alla brutta figura, ha comunicato la proroga di scadenza del pagamento al 30 settembre. A nostro parere era il minimo che si potesse fare, anche perché sarebbe veramente imbarazzante e non sappiamo se lecito, accertare il ritardato pagamento di un tributo, nel momento in cui il cittadino ha ricevuto non più di due o tre giorni prima della data di scadenza, il bollettino di  pagamento delle lampade votive.

“Non è un bel momento di Poste italiane nei confronti della nostra comunità, da tempo come consiglieri di minoranza ci battiamo perché all’Ufficio postale venga ripristinata l’apertura settimanale e venga aumentato il personale, da tempo chiediamo che venga installato almeno un Postamat per il prelievo di contante, così da ridurre l’oramai cronico problema delle file di cittadini in attesa davanti all’Ufficio, in ultimo la beffa delle bollette recapitate all’indomani della scadenza, ci sembra un atteggiamento poco rispettoso nei confronti dei cittadini Castelleonesi.

“Speriamo che l’Amministrazione comunale – conclude il Gruppo consiliare Centro Sinistra per Castelleone di Suasa – che è responsabile dei tributi, faccia sentire la sua voce e prenda i dovuti provvedimenti, affinché questi spiacevoli disservizi pagati dai cittadini, non si ripetano più”.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: