Giovedì a Senigallia la presentazione di un innovativo progetto di welfare di prossimità

Giovedì a Senigallia la presentazione di un innovativo progetto di welfare di prossimità

SENIGALLIA – Possono la cultura e l’innovazione sociale farsi driver di sviluppo e imprenditorialità? A questa e ad altre riflessioni sul valore delle infrastrutture sociali risponderanno gli ospiti invitati a Casa San Benedetto giovedì 2 settembre nel programma degli aperitivi sotto gli ulivi a partire dalle 18.30.

Si inizia con una conversazione sul tema “Economie di luogo e sviluppo locale”, con Paolo Venturi, direttore AICOON, e Flaviano Zandonai, del gruppo cooperativo CGM, autori del libro “Dove. La dimensione di luogo che ricompone impresa e società” (Egea editore). Insieme a loro è previsto l’intervento di Marco Gargiulo (Impresa Sociale Spazio Comune Cooperativa Sociale – Fondazione Èbbene), di Emanuela Capomagi (Casa delle Culture, Ancona) e di Taheri Mahdi (Fish Ham Burger & Fry). A moderare l’incontro l’esperta del terzo settore Vilma Mazzocco, prof.ssa di Psicologia dello sviluppo e Psicosomatica (Università eCampus). A seguire, alle 19.30, la presentazione del progetto Welfare di prossimità da parte di Massimo De Rosa, della Fondazione Èbbene.

Ogni impresa ha il suo luogo, cioè uno spazio capace di generare significati condivisi tra attori sociali ed economici: per questo la chiave del successo imprenditoriale è sempre più legata alla dimensione spaziale e fondamentale risulta la capacità di costruire e abitare nuovi contesti di relazioni sociali in un’ottica di valore condiviso. La crescita e la diffusione di iniziative di rigenerazione sociale, insieme a nuove espressioni di cittadinanza attiva, segnano l’avvento di un nuovo modello di economia e società, dove l’attività lavorativa si sposa con la cura, la cultura e il benessere.

Il progetto Welfare di prossimità nasce per realizzare una rete di hub di prossimità dedicata ai giovani di tutte le regioni italiane, che si sfidano in 20 appuntamenti (One Day Hackathon) su alcuni degli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile. Giovani, studenti, aspiranti imprenditori tra i 17 e i 35 anni sono chiamati a ripensare a un nuovo modo di fare e interpretare lo sviluppo dei territori, costruendo vivacità e pensiero, azione e rigenerazione. Al centro di ogni processo e progetto c’è sempre il benessere della comunità.

L’appuntamento è dalle 18.30 a Casa San Benedetto, strada delle Saline 68 (Senigallia); prenotazioni al numero 342 0170481.

 

QS – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quisenigallia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: